“Pronto per il lancio”. Con queste parole Daimler descrive il processo di sviluppo del Mercedes eCitaro G, l’autobus elettrico a batteria articolato con la Stella sulla calandra. Un mezzo che si distinguerà per essere il primo e-bus da 18 metri dotato (opzionalmente) delle cosiddette batterie a stato solido.

L’aggiornamento sull’e-bus articolato Mercedes arriva poche ore dopo la diffusione delle primissime immagini di MAN Lion’s City 18 E. L’eCitaro G sarà disponibile entro la fine del 2020.

mercedes ecitaro articolato

Batterie a stato solido sull’eCitaro articolato

Il nuovo autobus elettrico articolato eCitaro G, sostiene Daimler, è il primo autobus urbano di produzione di serie della sua categoria, in tutto il mondo, equipaggiato con batterie a stato solido.

Un tipo di tecnologia finora utilizzata sul Bolloré Bluebus. Le batterie a stato solido “hanno una densità di energia molto elevata. Circa il 25% maggiore rispetto alla prossima generazione di batterie tradizionali agli ioni di litio – afferma Daimler.

Il risultato è un impressionante contenuto energetico di 441 kWh per il nuovo eCitaro G.

Questa tecnologia di batterie è inoltre priva dell’elemento chimico cobalto e quindi particolarmente rispettosa dell’ambiente nella produzione dei componenti”.

mercedes ecitaro articolato

La garanzia sulle batterie a stato solido del Mercedes eCitaro articolato

Acquistando un eCitaro con batterie a stato solido, si avrà in aggiunta come standard una garanzia di base per la batteria ad alta tensione fino a 10 anni o fino a 280 MWh di energia.

Poiché le batterie a stato solido hanno limiti nella loro capacità di carica rapida, Mercedes offre in alternativa una nuova generazione delle batterie NMC, usate in precedenza. Queste, hanno una capacità notevolmente maggiore, che significa una maggiore autonomia del veicolo.

Con una capacità di circa 33 kWh invece di 24 kWh per gruppo di batterie e il numero massimo di gruppi montati, la capacità totale ammonta a 396 kWh. In termini di geometria, le nuove batterie NMC a forma di prisma sono identiche alle batterie attualmente in uso e hanno gli stessi collegamenti. Ciò significa che gli operatori di trasporto che utilizzano l’attuale eCitaro potranno effettivamente aumentare l’autonomia dei loro veicoli passando alle nuove batterie.

Articoli correlati

I nuovi E-Way di Iveco Bus sbarcano in Uruguay

La mobilità sostenibile ed elettrica di casa Iveco Bus arriva anche nelle strade dell’Uruguay, dove il costruttore ha portato la nuova generazione di mezzi E-Way full electric. «La sostenibilità è una priorità fondamentale per Iveco Bu. È una scelta che facciamo ogni giorno, considerando l&#82...

Karsan va alla conquista del Sud-Est asiatico

In occasione del vertice Business20 tenutosi a Bali nel 2022, Karsan ha firmato un accordo per la trasformazione dei minibus e degli autobus elettrici in Indonesia. Il costruttore turco ha infatti siglato un memorandum di cooperazione con Schacmindo, azienda indonesiana del Gruppo Credo, per sostene...

Consip, i pretendenti al titolo “elettrico”

Consip ha reso pubbliche le offerte presentate gara per la fornitura di 1.000 autobus ad alimentazione elettrica con tecnologia di ricarica plug-in e pantografo, per un valore totale di oltre 660 milioni di euro L’iniziativa consentirà alle Pubbliche Amministr...