Mercedes Citaro elettrico, la Stella testa l’urbano a batterie

Citaro elettrico, test in corso. L’autobus a batterie di Mercedes è mosso da motore ai mozzi firmato Zf, e sta affrontando i dovuti test in climi caldi nella Sierra Nevada e in altre località spagnole. Le prime foto sono rimbalzate tra gli addetti ai lavori in questi ultimi giorni, alimentando gossip e pettegolezzi che chiamano in causa l’attesissimo autobus full elettrico della Stella. Da tempo, infatti, da Stoccarda assicurano il debutto del primo urbano elettrico Mercedes nel corso del 2018, con produzione di serie a partire dal 2019.

mercedes citaro elettrico

Dal Citaro hybrid al Citaro full electric

Il Citaro hybrid presentato al Busworld, del resto, non poteva che essere un piccolo antipasto, caratterizzato com’è dalla macchina elettrica da 14 kW in grado di sostenere le performance del motore nello spunto. Un pacchetto di ibridazione valido su tutta la gamma del plurivenduto urbano di Stoccarda, sul quale si attendono le risposte del mercato. La scelta, hanno detto a gran voce quelli di Mercedes, è stata dettata dalla volontà di mantenere bassi i costi d’acquisto offrendo un ibrido leggero in grado di offrire un upgrade prestazione dell’Euro VI. Intanto è stato progettato il vero elettrico.

Mercedes pronta per la rivoluzione elettrica

Le batterie del Citaro elettrico sono sul tetto (camuffato nelle foto). Il ponte posteriore, con motori ai mozzi, è progettato da Zf. In questi giorni si stanno tenendo i test ai climi caldi, uno degli step lungo la strada che porterà all’immissione sul mercato del primo autobus full electric con la stella. Il vertice di Daimler Buses Hartmut Schick ha tenuto a far presente che Mercedes non è in ritardo sui tempi. Secondo Schick, fino al 2025 il settanta per cento degli autobus rimarranno diesel. Una percentuale che uscirà ribaltata dal 2030. Gli anni tra il 2025 e il 2030 saranno insomma decisivi. Il nuovo dipartimento “Mobility Solutions” è tato creato apposta per lo scopo. «Bisognerà studiare le infrastrutture stradali, le linee per gli autobus e le strutture di ricarica in modo da offrire la modalità migliore di utilizzo e ricarica – sempre Schick -. Offriremo alla clientela un pacchetto completo», saltando tutti i passaggi intermedi: «Qualche anno fa la tecnologia delle batterie non era così avanzata. Attualmente il mercato degli autobus urbani è da 10mila esemplari l’anno. Gli autubus elettrici operativi per ora sono 800, commissionati dal 2010 ad oggi. Non siamo in ritardo. Non dimentichiamo che gli operatori stanno iniziando solo ora a pensare di convertire le loro flotte di autobus tradizionali in flotte di autobus elettrici».

2018-11-23T14:34:26+01:0022 Novembre 2017|Categorie: AUTOBUS NEWS|Tag: , , , , |
Corso Formazione

Di più sull’autore: