Non c’è solo l’eCitaro, l’autobus elettrico della Stella che ha appena vissuto la sua world premiere, nel listino delle novità di Stoccarda. In occasione dell’Iaa 2018, Mercedes presenterà anche la nuova generazione dello Sprinter, una gamma impreziosita dal modello top di gamma Sprinter City 75 per il trasporto passeggeri di linea. Al debutto la trazione anteriore, accanto alle opzioni posteriore e integrale, e il sistema di connettività internet.

Sprinter City 75

Venti versioni del minibus Sprinter

Il range del minibus Sprinter è completato dalle versioni Transfer (per i servizi navetta), Mobility (per i passeggeri a ridotta mobilità) e Travel (per il noleggio). Le declinazioni di lunghezza e peso sono innumerevoli: fino a 20 quando tutti i nuovi modelli saranno sul mercato, nel 2019. Tra le novità c’è il nuovo cockpit, con spazi portaoggetti ampliati e numerosi attacchi per caricare dispositivi elettronici. ‘Pilastro’ del cruscotto è lo schermo centrale da 7 o 10,25 pollici. Un pannello addizionale sovrasta la consolle centrale (dove è incastonato lo schermo) e dispiega 14 comandi e 12 spie.

Sprinter City 75

Hardware per la connettività nell’architettura dello Sprinter

I sistemi di assistenza alla guida rispondono al nome di Crosswind assist, Active distance assist (Distronic), Active brake assist e Active lane keeping assist. La porta standard è scorrevole, alta 270 mm da terra e offre 1.300 mm di luce. Ciò che caratterizza la nuova gamma di minibus Sprinter è la connettività: l’hardware per la connettività internet per la prima volta viene infatti integrato nella architettura stessa del veicolo.

Sprinter City 75

Sul nuovo Sprinter debutta la trazione anteriore

Ma le novità del nuovo Sprinter non finiscono qui. Sulla terza generazione dello Sprinter debutta anche la trazione anteriore accanto a quella posteriore e integrale. Lo Sprinter City 75 è il top di gamma nell’offerta Mercedes di minibus per servizi di linea. Lungo 8,5 metri, può accogliere fino a 38 passeggeri e rappresenta così un ideale ‘ponte’ tra i piccoli e il Citaro. Il pianale ribassato è ampio 5 metri quadrati, grazie al passo di 5.095 mm. Il peso è stato ridotto di 40 chili. Lo Sprinter City 75 presenta una larghezza di 2.020 millimetri, candidandosi così a scelta ottimale per le tortuose vie dei centri storici antichi tanto comuni lungo lo Stivale. Al posto del precedente assale doppio, spicca il nuovo assale posteriore ad alta capacità di carico.

nuovo mercedes sprinter

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Viaggia chiuso dentro la bagagliera del pullman…per errore!

Un ragazzo ha viaggiato per mezz’ora chiuso dentro la bagagliera del pullman. E, no, non per evitare di pagare il biglietto. Protagonista della disavventura un ventenne che è rimasto chiuso dentro per errore nel portabagagli di un autobus sostitutivo, dove era entrano per alloggiare il monopat...