Cresce il mercato degli autobus finanziabili, cala il turismo. Nel primo quadrimestre 2018 sono stati immatricolati 1.404 autobus contro i 1.243 dell’analogo periodo del 2017 (+13%). Il consueto rapporto Anfia tratteggia i contorni del mercato dei mezzi pesanti. Gli autobus adibiti al tpl chiudono il quadrimestre con il segno positivo (+34,7%), così come gli scuolabus (+21,6%), mentre autobus e midibus turistici segnano una contrazione (-2,1%) e anche i minibus sono in calo (-16,3%).

Attesa per il piano strategico per la mobilità sostenibile pubblica

L’associazione che riunisce gli operatori della filiera automobilistica ricorda inoltre che il settore autobus, con particolare riferimento al tpl, attende l’annunciato Piano Strategico per la Mobilità Sostenibile Pubblica, destinato a programmare le modalità di spesa, per il 2019-2033, del rinnovato Fondo Investimenti per autobus e infrastrutture a supporto dei servizi di tpl. Si tratta di una misura fondamentale per l’attuazione delle politiche di sostenibilità al nostro sistema mobilità, creando le giuste condizioni per favorire la diffusione dei mezzi ad alimentazione alternativa (elettrico, ibrido, idrogeno, CNG ed LNG), per i quali i costruttori italiani dispongono di un’ampia gamma di prodotti.

Autobus in crescita in aprile

Il mercato degli autobus con peso totale a terra superiore a 3.500 kg, nel mese di aprile registra 277 nuove unità, riportando un incremento del 12,6%. Tutti i comparti, ad eccezione dei minibus (-27,5%), presentano un segno positivo a aprile: +26,7% per gli autobus adibiti al TPL (autobus e midibus urbani e interurbani), +20% per gli autobus e midibus turistici, e +21,1% per gli scuolabus.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Riviera Trasporti, niente gestione in-house del tpl di Imperia

“Non ci sono le condizioni per l’affidamento in house, devono essere garantite efficienza ed economicità, che mancano nel piano industriale presentato da Riviera Trasporti“. Così il presidente della Provincia Claudio Scajola, ha aperto il getto di una doccia gelata all’operatore ci...
Tpl