Un MAN TGE Combi sarà al servizio del tour di Shel Shapiro “Quasi una Leggenda”. L’artista, autentica icona della musica con i Rokes, ha poi proseguito la sua carriera da solista e si appresta ad iniziare il suo tour 2021 a bordo di un MAN TGE 3.140 Combi che ospiterà lui e la sua band, questa estate in tutta Italia per l’organizzazione di Azzurra Music e Mama Concerti.

“Quasi una leggenda – spiega lo stesso Shel Shapiro -, perché dagli anni Sessanta a oggi sono passati più di 50 anni che hanno segnato il cambiamento sociale, la musica e le storie delle nostre vite. Questo nuovo tour/spettacolo, nel quale vengono presentati anche i nuovi lavori ‘Non Dipende Da Dio’ e ‘Vedrai Jerusalem’, racconta ‘un mondo di musica’, da Nashville a New York a Londra passando per Amburgo, Roma e l’Italia, ripercorrendo le tappe della crescita di un ragazzino che sognava di suonare la ‘guitar’ da grande”.

MAN TGE Combi, in lungo e in largo per l’estate italiana

Musicista, cantante, compositore, produttore, arrangiatore ed anche attore, Shel Shapiro è un artista completo cresciuto nella musica, dentro la musica, circondato della musica per giungere al meritato successo ottenuto grazie alla passione, la gavetta, le innumerevoli difficoltà e le moltissime gioie e soddisfazioni. L’incontro tra Shel Shapiro e MAN è avvenuto in maniera abbastanza casuale con le riprese del video del singolo “Non Dipende da Dio” dove il musicista, nelle vesti di un cantante autostoppista, accetta il passaggio di una camionista alla guida proprio di un MAN TGX. Da lì la collaborazione che si è concretizzata nel supporto di MAN Truck & Bus Italia con la fornitura del MAN TGE 3.140 Combi che verrà impiegato da Shel Shapiro e la sua band per tutto il tour.

Il MAN TGE 3.140 Combi è equipaggiato con l’affidabile motore quattro cilindri turbodiesel Euro 6 per una potenza di 140 cv con cambio manuale a sei rapporti. Passo medio e tetto basso sono le altre caratteristiche del veicolo, che è dotato anche di videocamera posteriore e doppio scambiatore di calore per raffreddare e scaldare in modo ottimale la zona passeggeri. Come evidenziato anche da Shel, la particolare scanalatura sul pavimento consente un allestimento modulare dei sedili, ma anche la possibilità di bloccare correttamente il prezioso carico di strumenti musicali e amplificatori.

In primo piano

Citymood 12e, il tour-test su e giù per lo Stivale è un successo

Mancavano una manciata di settimane alla fine del 2021 quando, in quel di Flumeri, Industria Italiana Autobus lanciava il primo elettrico di casa. Il nome di battesimo? Citymood 12e, di fatto il primo ebus interamente progettato e realizzato in Italia. Una novità tutta made in Italy ben accolta dal ...

Articoli correlati

AN.BTI ricevuta dal ministro del Turismo Garavaglia

L’Associazione Nazionale Bus Turistici (AN.BTI) è stata ricevuta nel pomeriggio di martedì 26 luglio a Roma presso il Ministero del Turismo dal ministro Massimo Garavaglia. dal Segretario Generale, Dott. Lorenzo Quinzi. All’incontro, in programma, hanno partecipato Riccardo Verona, presi...

FlixBus potenzia le tratte: 40 città collegate con Aosta

Per l’estate 2022 FlixBus consolida la propria rete di collegamenti sul territorio regionale della Valle d’Aosta. La società infatti, rende noto di aver portato a oltre 40 il numero delle località direttamente collegate con Aosta. Inoltre amplia il numero delle tratte disponibili con Cou...