Liguria, dura risposta a chi voleva svendere Atp

Atp. Gli ultimi ritocchi sono frutto di un dialogo con i residenti della Valle Stura che si è svolta ieri pomeriggio a Masone, presieduta dal sindaco Enrico Piccardo. Adesso è tutto pronto per il nuovo orario invernale che scatterà lunedì prossimo, 16 settembre e che resterà in vigore fino al 15 giugno 2020.

Atp

Come spiega Andrea Geminiani, per la prossima stagione invernale, dal 16 settembre 2019 al 15 giugno 2020, Atp non solo manterrà lo stesso numero di chilometri ma rafforzerà l’offerta. «Per prima cosa abbiamo deciso di dare ai pendolari che utilizzano mezzi di linea con percorso autostradale la possibilità di acquistare il supplemento autostradale a validità annuale al costo di 200 euro, mentre prima si poteva acquistare solamente il mensile a 20 euro. L’iniziativa interessa i nostri abbonati della Valle Stura e della Valle Scrivia». Poi restando al regime tariffario, Geminiani ricorda che le tariffe degli abbonamenti sono ferme da cinque anni. Per quanto riguarda gli scuolabus, sono ben 19 le convenzioni dei servizi scolastici, dunque in aumento rispetto a un anno fa: Bonassola, Borzonasca, Bargagli, Casarza Ligure, Cicagna, Cogorno, Coreglia Ligure, Maissana, Mezzanego, Moconesi, Neirone, Rezzoaglio, San Colombano Certenoli, Serra Riccò, Sestri Levante, Sori, Torriglia, Rovegno, Tribogna. La sospensione del servizio scolastico è effettuata nei giorni: 2, 3 novembre, dal 21 dicembre 2019 al 5 gennaio 2020 e dall’8 al 14 aprile 2019 (salvo variazioni locali).

Atp Esercizio, tutte le novità

Tra le novità più importanti c’è il ritorno, valido per tutte le linee, del capolinea “Remigio Zaninetta” in viale Caviglia a Genova Brignole. Si tratta di un ritorno alla normalità dopo le modifiche operate un anno fa a seguito del crollo del ponte Morandi. In particolare sono state soddisfatte le richieste dei passeggeri e delle amministrazione della valle Stura (Masone, Campo Ligure, Tiglieto, Rossiglione) e del Comune di Mele. Le ultime scelte operative sono state elaborate e decise nel corso di una riunione tra i sindaci del comprensorio, la dirigenza Atp e la Città Metropolitana rappresentata dal consigliere delegato ai Trasporti Claudio Garbarino. «Atp avrà nuovamente tre corriere che da Masone portano a Genova Brignole, alle 6.30, 6.50 e 15.50; mentre per il ritorno sono previste due bus da Brignole alla valle Stura alle 14 e alle 17.25. E’ triste vedere che a fare polemica su quanto di buono sta facendo questa azienda sia un politico come Pippo Rossetti del Pd, partito che aveva deciso di “risolvere” i problemi del trasporto pubblico svendendo l’azienda agli amici di Renzi per pochi spiccioli».

Atp Esercizio, la parola a Enzo Sivori

«Abbiamo mantenuto il servizio inalterato dal punto di vista dei chilometri e rafforzato la qualità dell’offerta grazie anche all’acquisizione di nuovi mezzi; rispetto a un anno fa, l’età media del parco mezzi è scesa da 13.5 anni a 10 anni – spiega Enzo Sivori, presidente di Atp Esercizio – nel corso dei prossimi mesi sono programmate altre acquisizioni di bus, che porteranno a un ulteriore miglioramento del servizio».

Oggi Atp ha 435 dipendenti, 330 dei quali autisti di bus. Ha 265 mezzi che circolano su tre province (Genova, La Spezia e Savona) e che percorrono 9 milioni di chilometri ogni anno.

2019-09-12T10:40:20+00:0012 Settembre 2019|Categorie: TPL|