Prima partecipazione al Busworld come espositore indipendente per FPT Industrial (ramo del Gruppo Iveco dedicato alla produzione di batterie), che a Bruxelles ha presentato i pacchi batterie realizzati nello stabilimento di Torino. Due i modelli realizzati: uno per i minibus (l’eDaily) e l’altro per gli autobus elettrici di dimensioni standard.

Iveco Bus, con il New Generation E-Way, è il primo cliente di un prodotto destinato al mercato aperto. Del resto, “vendiamo già il 65% dei nostri motori a combustione al di fuori del gruppo Iveco”, ci spiega Daniele Pozzo, che ricopre il ruolo di Head of Marketing & Product Portfolio di FPT.

Il fatturato dell’azienda è attualmente suddiviso circa al 50% tra applicazioni stradali e fuoristrada, mentre la produzione si aggira intorno al mezzo milione di motori all’anno. L’assemblaggio di batterie è la nuova missione intrapresa da FPT a partire dall’ottobre 2022. Lo stabilimento di Torino ha una capacità installata di 1,3 GWh, con margini destinati ad aumentare nel corso degli anni.

Batteria per autobus elettrici FPT lanciata al Busworld

Le celle provengono da Microvast. FPT realizza il pacco, ma “non ci limitiamo ad assemblarlo. Siamo l’azienda che scrive il codice del software BMS, sviluppato internamente”, sottolinea Pozzo.

Per quanto riguarda i prodotti esposti a Busworld, il modulo eBS37 EVO da 37 kWh per minibus elettrici ha una densità energetica di 140 Wh/kg. Viene offerto con una garanzia fino a otto anni e nuove caratteristiche di sicurezza leader nella categoria (ECE R100.3). Questo pacco batterie adotta l’eBM5, il primo BMS sviluppato da FPT con algoritmi avanzati di gestione della batteria per garantire un livello superiore di sicurezza, precisione e prestazioni.

Il pacco batteria eBS69 da 69 kWh (e 388 kg), invece, è destinato al mercato degli e-bus e ha una densità energetica fino a 178 Wh/kg. È la batteria che verrà montata sulla generazione aggiornata dell’Iveco Bus E-Way a partire dalla fine del 2024. Entrambi i modelli di batteria si basano sulla formula NMC e sono dotati di tecnologia di raffreddamento a liquido.

Sullo stand di FPT all’Expo di Bruxelles era presente anche il motore a gas N67 NG, con potenza e coppia fino a 285 CV e 1.250 Nm rispettivamente, bassi consumi, rumorosità ridotta rispetto ai motori diesel grazie alla combustione stechiometrica multipoint ed emissioni di CO2 ridotte fino al 15% (ciclo di guida transitorio armonizzato mondiale – WHTC) rispetto agli equivalenti diesel. Ottimizzato per gli autobus urbani e interurbani, il motore N67 NG è conforme alla norma Euro 6 Step E.

FPT – Reefilla per la seconda vita delle batterie

L’aspetto interessante è che il modello di batteria eBS37 è anche oggetto di una nuova partnership tra FPT Industrial e Reefilla, una start-up innovativa di Torino che offre il primo servizio di ricarica mobile predittiva per flotte commerciali e privati. Questo progetto pilota mira a dare una seconda vita alle batterie dei minibus e dei veicoli commerciali elettrici. Le batterie eBS37 non più adatte alla trazione elettrica saranno consegnate a Reefilla, che ne recupererà i moduli e oltre il 50% dei componenti interni, che saranno installati sulle Fillee, le centraline mobili che Reefilla utilizza per ricaricare i veicoli elettrici dei propri clienti.

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

ADAS, le novità nella gamma Wabco di ZF

La divisione Afermarket di ZF ha la sua offerta di ricambi Wabco per i sistemi avanzati di sicurezza alla guida per veicoli commerciali. I sistemi ADAS di Wabco possono essere installati in primo impianto oppure possono essere installati in fase di retrofit, se possibile. Ecco dunque l’integrazione,...