Iveco Orecchia mette a disposizione la soluzione ‘driver protection’, pensata per proteggere i conducenti durante i servizi. Una proposta che si traduce in una paratia trasparente in vetro temperato che separa il vano guida dai sedili riservati ai passeggeri. E non è l’unica proposta lanciata dal concessionario per consentire alle aziende di ottemperare alle linee guida per la fase 2.

iveco driver protection

Iveco Orecchia, il ‘driver protection’ a disposizione

Il sistema ‘driver protection’, sottolineano da Iveco Orecchia, non inibisce gli spazi di manovra né limita l’accessibilità ai posti. L’impianto si compone, oltre che di vetri temperati e marchiati, di una struttura verniciata, uno sportello per bigliettazione, due vani per monete e biglietti, un mancorrente integrato e un vano per la pulsantiera. Il tutto è disponibile per gli autobus Crossway (low floor e normal floor) e per il minibus Daily, in quest’ultimo caso in collaborazione con Mussa & Graziano.

driver protection

Iveco Orecchia, tre opzioni per la sanificazione

Inoltre, il concessionario Iveco mette in campo delle nuove soluzioni per segnalare l’utilizzo alternato dei sedili e servizi personalizzati di sanificazione. Il tutto rispettoso delle Linee guida emanate dal ministero della salute. Nel caso della sanificazione, a listini ci sono tre opzioni, con culmine nella Top Safety che prevede sanificazione delle superfici di contatto area guida, pacchetto aria condizionata e sanificazione con ozono di tutte le aree del veicolo.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati