Itabus ha ritirato ieri il suo centesimo autobus. Un traguardo che rappresenta la base di partenza per completare il progetto che ha come obiettivo 300 veicoli firmati MAN.

Il nuovo Neoplan Skyliner è l’ultimo di una fornitura di 30 nuovi autobus che hanno permesso a Itabus, società privata di trasporto su gomma a lunga percorrenza, di ampliare la propria offerta, portandola a 110 servizi giornalieri con più di 140 località collegate per un totale di oltre 800 tratte al giorno.

Il bus numero 100 ha una livrea speciale per celebrare il traguardo raggiunto: oltre all’inconfondibile rosso, il logo e il naming della società sono dorati.

Gli autobus della flotta Itabus sono ricchi di comfort (come il WiFi 4-5G in partnership con Tim) e sostenibili (tutti i mezzi Itabus sono infatti alimentati con il carburante Eni diesel+, gasolio premium che riduce le emissioni di CO2 rispetto ai carburanti tradizionali). La flotta è composta sia dai MAN Lion’s Coach da 13 m, sia da Neoplan Skyliner 14 m a due piani.

Itabus: 100 autobus e rilancio del servizio

Grazie ai nuovi bus, Itabus potenzia i servizi sulle direttrici principali collegando tre nuove regioni: Sicilia, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia. Nello specifico, la Sicilia sarà collegata a Bari, Napoli e Roma con 10 servizi quotidiani distribuiti su quattro differenti linee con fermate a Palermo, Termini Imerese, Cefalù, Milazzo, Messina, Agrigento, Caltanissetta, Enna, Catania, Taormina-Giardini Naxos, Siracusa e Augusta.

In Trentino saranno invece servite Bolzano, Trento e Rovereto con quattro viaggi al giorno verso Roma e Napoli. Infine in Friuli le città di Trieste, Udine e Gorizia saranno connesse a diverse località, fra cui Venezia, Milano, Roma e Napoli.

Novità anche per la Calabria, regione già servita dalla rete Itabus, con due collegamenti quotidiani Roma-Catanzaro e alcuni servizi su Crotone saranno prolungati fino a Milano.

Crescono anche i servizi con gli aeroporti: dopo Roma Ciampino e Orio al Serio, sono state introdotte anche le fermate presso gli aeroporti di Napoli e Venezia. Lo scalo campano sarà servito da quattro viaggi al giorno che lo collegheranno a diverse città fra cui Foggia, Avellino e Pescara. L’aeroporto veneto, invece, avrà sei servizi quotidiani con Padova, Verona, Trieste, Brescia, Milano e Orio al Serio.

Per l’estate, Itabus ha predisposto nuovi servizi anche per località a forte vocazione turistica: saranno collegate alle principali città italiane come Milano, Roma e Napoli, mete quali Otranto, Gallipoli, Ostuni, Rimini, Riccione, Cattolica, Senigallia, San Benedetto del Tronto e molte altre.

Ma non sono dimenticati neppure i pendolari: infatti, Itabus lancia nuovi servizi lungo tratte quali la Napoli-Salerno o la Parma-Bologna.

David Siviero: un salto di qualità per la rete assistenziale

“In queste occasioni di solito si parla di grande orgoglio per aver raggiunto un traguardo importante – ha dichiarato David Siviero, Head of Sales & Product Bus di Man Truck & Bus Italia -. Ma in questo caso è stato fatto molto di più ed è giusto sottolinearlo. Il 100° Neoplan Skyliner rappresenta il primo step di un contratto quadro di 300 autobus che MAN Italia ha sottoscritto con Itabus, quindi un primo passaggio dietro al quale ci sono però tutte una serie di sfide vinte e non era così scontato che questo succedesse. Voglio solo ricordare che quando abbiamo deciso di scommettere su quella che allora era una startup si era in piena pandemia, con tutti i problemi che questa ha creato al trasporto persone. Inoltre, le richieste di Itabus sul fronte del servizio erano superiori a quello che il settore era solito richiedere e questo ha imposto un ulteriore salto qualitativo alla nostra rete assistenziale, tutte sfide vinte con pieno merito e che oggi mi permettono di affermare che non ci sono altri operatori in grado di assicurare quello che noi abbiamo costruito e stiamo garantendo a Itabus. Il successo dell’offerta di Itabus, che questo 100° veicolo conferma, è quindi un successo di partnership loro e nostra. Non solo come costruttore di autobus, ma anche come fornitore di servizi assistenziali e manutenzione abbiamo vinto la sfida. Da un lato l’affidabilità sia dei MAN Lion’s Coach di 13 m sia dei Neoplan Skyliner di 14 m è stata pienamente confermata, così come l’apprezzamento del loro comfort da parte di migliaia di passeggeri. Dall’altro basti ricordare che la manutenzione ordinaria è organizzata in modo oltremodo dettagliato, con appuntamenti nei quali è definita sia l’ora di arrivo che quella di uscita dall’officina del bus, pianificati con settimane di anticipo. Così come sono gestiti ‘al minuto’ anche i tempi di fornitura ricambi e tanti altri aspetti che hanno portato a elevare ulteriormente gli standard dei nostri servizi. Una parte del merito va condiviso che la rete assistenziale MAN, i nostri MAN Center ma anche le officine autorizzate che si sono rese disponibili per creare un network efficiente che ha garantito un salto qualitativo all’intera struttura. Quindi questo 100° NEOPLAN Skyliner sancisce molto di più di un semplice traguardo numerico, e il nostro orgoglio, come del resto quello del management di Itabus, è più che motivato”

In primo piano

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

Il Volvo a due piani sbarca in Italia

Finalmente anche il due piani turistico di casa Volvo arriverà in Italia: il double decker è già ordinabile, anche se entrerà in produzione a settembre, nello stabilimento di Breslavia. Una grossa e attesa novità per il mercato turistico tricolore, che attendeva da tempo di poter mettere le mani su ...