Sono iniziati i collaudi all’infrastruttura del Metromare, il collegamento veloce attivo da Rimini a Riccione ormai da un anno (è stato infatti inaugurato il 23 novembre 2019). Senza però i veicoli titolari del servizio, i filobus Van Hool Exquicity 18. Mezzi dotati di tecnologia IMC e attrezzati per il trasporto biciclette, le cui consegne hanno subito ritardi, non ultimo il problema Covid.

Ad oggi sono giunti a Rimini i primi tre filobus snodati dei nove previsti. Con questi, sono iniziati i test in linea e i collaudi all’infrastruttura a cura della commissione del Ministero dei trasporti (USTIF).

test metromare
foto: Calogero Taibi

Metromare di Rimini, è tempo di test

Il servizio passeggeri sul Metromare è stato già interrotto ieri, per la prima giornata di prove, e lo sarà anche oggi e domani, dalle 14.30. Le ultime corse partiranno da Rimini e Riccione rispettivamente alle 14.04 e alle 14.10. Nel weekend il servizio sarà regolare, mentre lunedì 23 e martedì 24 novembre il servizio sarà sospeso per tutta la giornata.

Le prime prove in linea svolte ieri hanno dato esito positivo.

I filobus hanno svolto una serie di andate e ritorni in linea, sia in trazione elettrica che in modalità marcia autonoma (con la quale effettuano tra l’altro lo spostamento dal deposito alla linea). Molto apprezzate sono state la silenziosità e la regolarità di marcia, oltre che  la cabina di guida separata dall’ambiente viaggiatori, e sicuramente molto buono il comfort interno e l’illuminazione dell’ambiente viaggiatori.

Si attendono ora i risultati dei test nei prossimi giorni, tutto fa ben sperare in una prossima immissione in servizio dei filobus sul Metromare, collegamento che si è dimostrato all’altezza delle aspettative.

Stefano Alfano

test metromare
test metromare

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Riviera Trasporti, niente gestione in-house del tpl di Imperia

“Non ci sono le condizioni per l’affidamento in house, devono essere garantite efficienza ed economicità, che mancano nel piano industriale presentato da Riviera Trasporti“. Così il presidente della Provincia Claudio Scajola, ha aperto il getto di una doccia gelata all’operatore ci...
Tpl