Il servizio di trasporto pubblico di Piacenza migliora in efficienza, sostenibilità ambientale e comfort per gli utenti, grazie agli investimenti di Seta finalizzati al rinnovo della flotta urbana ed interurbana. Con uno stanziamento di 1,5 milioni di euro l’azienda interprovinciale di trasporto pubblico ha infatti acquistato 16 mezzi con motorizzazione Euro 5 EEV, tra le più elevate attualmente disponibili per la categoria dei mezzi pubblici, che andranno a sostituire altrettanti bus ormai obsoleti e non più adeguati agli attuali standard qualitativi. Si tratta di 14 autobus interurbani Mercedes Integro da 12 metri di lunghezza e 2 bus urbani Solaris Urbino (nella versione da 9 metri), già pronti ad entrare in servizio sulle strade del capoluogo e della provincia.

Seta, al via i Mercedes Integro

I 14 bus interurbani Mercedes Integro hanno una capacità di carico di 65 passeggeri, un motore da 7,7 litri di cilindrata con cambio automatico Zf, l’impianto di aria condizionata, il). Questo modello è universalmente riconosciuto come uno dei più performanti e confortevoli nel campo dei mezzi pubblici a media/lunga percorrenza, ed è una new entry nella flotta Seta di Piacenza. I 2 mezzi Solaris Urbino di tipo ‘corto’ (tipologia che è particolarmente adeguata all’impianto urbanistico del centro storico della città) dispongono di 54 posti complessivi, di cui 24 a sedere: in questo caso si tratta di un modello già conosciuto dagli utenti del servizio urbano, poiché nel 2017 Seta ne ha immesso in circolazione altri 8 esemplari. Tutti questi mezzi sono predisposti per il montaggio della videosorveglianza interna e dispongono di sistema di controllo satellitare AVM (Automatic Vehicle Monitoring), che consente la geolocalizzazione del mezzo.

Seta

Seta, al via i Mercedes Integro

I mezzi Euro 5 EEV destinati alla flotta urbana ed interurbana piacentina sono stati presentati ufficialmente questa mattina presso l’Autostazione di via Colombo alla presenza di Francesco Rolleri, Presidente della Provincia di Piacenza, di Paolo Mancioppi, Assessore comunale all’Ambiente e di Gianluca Micconi, Amministratore unico di Tempi Agenzia. A fare gli onori di casa è stato Vanni Bulgarelli, Presidente di Seta. “Con queste acquisizioni Seta compie un ulteriore passo nel percorso di miglioramento degli standard qualitativi del servizio erogato nel bacino provinciale piacentino: si tratta di uno step intermedio, ma comunque significativo della nostra volontà di rendere il trasporto pubblico sempre più efficiente ed attrattivo. Oggi la nostra flotta di Piacenza (172 mezzi complessivi) ha un’età media di circa 11 anni,  in costante diminuzione dal 2012 allorchè era di oltre 13 anni. E’ un livello ancora elevato, ma comunque migliore della media regionale che si attesta ad oltre 12 anni” ha dichiarato Vanni Bulgarelli, Presidente di Seta. “Il miglioramento è più marcato per quanto riguarda l’impatto ambientale del parco circolante – ha proseguito Bulgarelli – dal momento che si tratta di mezzi appartenenti alla categoria EEV (Enhanced Environmentally-friendly Vehicle, che tradotto in italiano significa “veicolo ecologicamente avanzato”), le cui emissioni sono notevolmente inferiori a quelle dei mezzi di categoria Euro 5 ‘normale’. Soprattutto, le prestazioni ambientali sono di gran lunga migliori rispetto a quelle dei mezzi che andranno a sostituire (di categoria Euro 2), in particolare per quanto riguarda la bassa fumosità e l’abbattimento dei livelli di particolato. Non va inoltre dimenticato che si avrà un importante salto di qualità per quanto riguarda il comfort e la sicurezza dei viaggiatori, grazie agli spazi interni più ampi ed ergonomici, ai materiali più confortevoli impiegati negli arredi ed alla ridotta rumorosità di marcia”. “A nome dell’Amministrazione provinciale desidero ringraziare Seta per l’investimento realizzato, che andrà a migliorare il servizio offerto a studenti e lavoratori. Non potendo attuare differenti strategie di lungo termine – data l’incombenza delle gare per l’affidamento del servizio – è importante garantire un’attenzione costante al livello qualitativo offerto agli utenti” ha dichiarato Francesco Rolleri.

Seta, Piacenza investe sul rinnovo

L’Assessore Paolo Mancioppi ha ricordato che “La città di Piacenza chiede investimenti, per riallinearsi alle altre realtà della regione: apprezzo quindi che anche per Seta questo intervento costituisca solo un primo passo, una tappa intermedia di un percorso più complessivo. L’azienda ha accolto la nostra richiesta ed il rinnovo della flotta urbana andrà prioritariamente a beneficio delle frazioni del capoluogo, sostituendo così alcuni bus ormai obsoleti. L’obiettivo del Comune di Piacenza è di arrivare ad una mobilità pubblica urbana totalmente alimentata a gas o ad energia elettrica: nella gara per l’affidamento del servizio ci attendiamo quindi importanti investimenti in questa direzione”. “Apprezziamo lo sforzo compiuto da Seta per migliorare il servizio nel bacino provinciale – ha affermato Gianluca Micconi – nonostante l’attuale regime di proroga dell’affidamento. I 48 Comuni del territorio contribuiscono, con il loro apporto, a far sì che l’azienda possa chiudere i bilanci con il segno positivo e questo va a beneficio di tutta la collettività piacentina”.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Riviera Trasporti, niente gestione in-house del tpl di Imperia

“Non ci sono le condizioni per l’affidamento in house, devono essere garantite efficienza ed economicità, che mancano nel piano industriale presentato da Riviera Trasporti“. Così il presidente della Provincia Claudio Scajola, ha aperto il getto di una doccia gelata all’operatore ci...
Tpl