La sostenibilità continuerà a essere uno dei temi chiave di InnoTrans, in programma a Berlino dal 24 al 27 settembre 2024. Per gli espositori sarà l’occasione per presentare soluzioni sostenibili alla principale fiera internazionale della tecnologia dei trasporti.

La mobilità sostenibile secondo Siemens Mobility

A InnoTrans, in un’area dedicata nel suo stand nel padiglione 27, Siemens Mobility mostrerà come l’azienda stia aiutando i suoi clienti a normalizzare il trasporto di passeggeri e merci a zero emissioni, con materiale rotabile, infrastrutture, soluzioni intermodali e chiavi in mano e i relativi servizi. Siemens Mobility utilizza metodi efficienti dal punto di vista delle risorse, prodotti a basso consumo energetico e sta guidando lo sviluppo di sistemi di trazione alternativi con tecnologie a batteria e a idrogeno. I clienti beneficiano dell’aumento del valore dei loro sistemi grazie a una strategia di gestione del ciclo di vita, che a sua volta riduce l’impronta di carbonio dell’azienda. Queste sono alcune delle soluzioni che Siemens Mobility presenterà a InnoTrans 2024.

Alstom: tutti i nuovi prodotti saranno eco-compatibili entro il 2025

Anche Alstom sta sviluppando le soluzioni necessarie per ridurre l’impronta di carbonio dei trasporti. L’azienda aderisce a una strategia di gestione del ciclo di vita per ridurre l’impatto ambientale, adottando un approccio di progettazione ecocompatibile. Secondo Alstom, l’anno scorso il 65% delle sue ultime soluzioni era eco-compatibile, e questo vale per tutti i nuovi prodotti entro il 2025. Alstom si concentra sulle innovazioni volte a ridurre il consumo energetico, progettando sistemi di trazione più efficienti, migliorando l’aerodinamica e sviluppando moderni sistemi di assistenza alla guida. Per garantire una mobilità più sostenibile, sono necessarie numerose soluzioni alternative per i motori diesel. Alstom è stata la prima azienda di trasporto ferroviario a utilizzare commercialmente treni a idrogeno ed elettrici a batteria. Nel padiglione 3.2 l’azienda esporrà un’ampia gamma di tecnologie ferroviarie a basse emissioni per le esigenze individuali dei clienti.

Vossloh: sezioni ferroviarie come parte del sistema complessivo

Secondo Vossloh, considerare le sezioni ferroviarie come parte del sistema complessivo è fondamentale per guidare la trasformazione della mobilità nel contesto dell’infrastruttura ferroviaria. Questo approccio a 360 gradi fa parte del Dna di Vossloh. L’azienda esporrà nel padiglione 26. 

SPITZKE riduce le emissioni di CO2

Come azienda al servizio dell’industria delle infrastrutture ferroviarie, nel padiglione 5.2 SPITZKE darà forma alla mobilità futura basata sulla sostenibilità per il raggiungimento degli obiettivi climatici. Per quanto riguarda l’ambiente, il gruppo si concentra sulla gestione responsabile delle risorse, tra cui elettricità e gasolio, e sulla riduzione delle emissioni di CO2. L’accento sarà posto anche su aspetti sociali come la salute e la sicurezza dei dipendenti, la formazione delle nuove generazioni e la responsabilità verso la società.

Lantal Textiles: tessuti e rivestimenti per pavimenti efficienti

Nel padiglione 1.1, alcuni produttori, tra cui Lantal Textiles, mostreranno prodotti ecologici per interni. «Abbiamo progettato diversi nuovi prodotti che consumano molto meno materiali e acqua e producono una minore impronta di carbonio, dai rivestimenti per sedili e pavimenti con tintura digitale agli scarti riciclati dai nostri impianti di produzione», afferma Stefan Wilhelm, responsabile del reparto Ground.

I connettori ecologici di WAGO

Secondo WAGO, anche le piccole cose possono dare un contributo positivo all’ambiente. Il fornitore di connettori e sistemi automatici ha apportato miglioramenti alla sua Serie 221. Con le sue leve Green Range incorpora plastica riciclata di origine certificata e di origine biologica, che consente di risparmiare risorse fossili e di mantenere la plastica in circolazione nella produzione. WAGO occupa l’intero padiglione 13 di InnoTrans.

Swissrail: primo stand a zero emissioni di carbonio a InnoTrans

Anche gli espositori stanno dando un contributo positivo al clima riducendo la loro impronta di carbonio in fiera. Swissrail (padiglioni 2.2 e 26) sta indicando la strada sa seguire. Nel 2022 la Svizzera era rappresentata in uno stand a emissioni zero a InnoTrans: 47 aziende svizzere hanno partecipato a questo progetto innovativo. Nonostante le misure adottate per ridurre l’impronta di carbonio, la partecipazione all’evento ha generato l’equivalente di 431 tonnellate di CO2. Per assumersi la responsabilità delle proprie emissioni, Swissrail ha sostenuto misure di riforestazione in Svizzera e ha investito nell’energia eolica in India, un importante mercato di esportazione in cui l’elettrificazione ferroviaria sta prendendo piede. Anche nel 2024, Swissrail intende dare un contributo positivo al clima a InnoTrans e, laddove possibile, adotterà misure ragionevoli per ridurre le emissioni e sostenere progetti di azione per il clima con il suo partner Swiss Climate. La maggior parte delle emissioni è causata dagli spostamenti dei dipendenti dello stand e dei visitatori, un terzo dei quali è già arrivato in treno nel 2022. Per aumentare questo numero, per il 2024 si sta organizzando un viaggio comune in treno con 60 persone.

La storia e i numeri di InnoTrans

InnoTrans è la fiera leader a livello mondiale per la tecnologia dei trasporti e si svolge ogni due anni a Berlino. I cinque segmenti di InnoTrans comprendono la tecnologia ferroviaria, l’infrastruttura ferroviaria, il trasporto pubblico, gli interni e la costruzione di gallerie. InnoTrans è organizzata da Messe Berlin GmbH. Nel 2022, 2.771 espositori di 56 Paesi hanno presentato i loro prodotti e servizi a 132.319 visitatori specializzati provenienti da 137 Paesi. 128 veicoli e 14 autobus sono stati esposti sul sito espositivo esterno e sul Bus Display.

In primo piano

E7S e non solo: le soluzioni di mobilità urbana sostenibile di Yutong

Con lo sviluppo continuo delle città e l’aumento della popolazione, il traffico urbano affronta sfide senza precedenti. Lo sviluppo rapido della tecnologia ci offre opportunità per ripensare il futuro dei servizi di trasporto cittadino. Le città hanno bisogno di soluzioni di mobilità più intelligent...

Articoli correlati

Euro Bus Expo torna al NEC di Birmingham dal 12 al 14 novembre 2024

Euro Bus Expo, la più importante fiera biennale del Regno Unito dedicata a autobus e coach, tornerà al NEC di Birmingham dal 12 al 14 novembre 2024 A 9 mesi dall’apertura della fiera, gli organizzatori annunciano che il 77% dello spazio espositivo è già stato venduto, a testimonianza della for...