foto-insegna-7-luglio-2016

Si è riaccesa nei giorni scorsi l’insegna sopra lo stabilimento di Flumeri, in provincia di Avellino, in Campania. Questa volta, però, il logo dell’azienda è cambiato: a distanza di cinque anni da quando il sito produttivo della Irisbus ha chiuso i battenti, lo stabilimento di Flumeri si prepara a rinascere sotto l’insegna di IIA, Industria Italiana Autobus. «Oggi finalmente possiamo dire di essere Industria Italiana Autobus» ha dichiarato Stefano Del Rosso in occasione della cerimonia ufficiale di accensione della nuova insegna aziendale. La celebrazione è stata l’occasione anche per festeggiare l’approvazione del finanziamento da parte di Invitalia, a testimonianza della volontà dell’azienda di Del Rosso di riportare l’Italia sotto i riflettori dello scacchiere europeo dei produttori di autobus, con un ruolo da protagonista. Il sito di Flumeri sarà al centro di un intervento di risanamento e potenziamento che lo trasformerà in un sito da 975.000 metri quadri in grado di sfornare 1500 nuovi mezzi l’anno.

In primo piano

Siemens, tutte soluzioni per l’e-mobility

Siemens Smart Infrastructure è stata tra i protagonisti dell’edizione 2024 di NME – Next Mobility Exhibition, a Milano, dall’8 al 10 maggio. Soluzioni personalizzate per l’elettrificazione, infrastrutture di ricarica adatte a tutte le esigenze e soluzioni software e IoT per ottimizzare la gest...

Articoli correlati

Wayla, la startup che porta il trasporto on-demand (e condiviso) a Milano

Si scrive “Wayla”, ma si legge “uei là”, alla milanese, per intenderci. E proprio a Milano Wayla farà il proprio debutto a ottobre, lanciando un servizio di trasporto su richiesta, in sharing, che conterà inizialmente su una mini flotta di cinque mezzi, Fiat Ducato allestiti da Olmedo e a motorizzaz...
News