Vigilantes a bordo degli autobus di Arriva Udine per garantire la sicurezza di passeggeri e autisti. È ufficialmente scattato il progetto di deterrenza alla microcriminalità lungo le linee urbane dei torpedoni della città, grazie alla presenza di guardie giurate Mondialpol, che rimarranno in servizio per cinque mesi. E poi si vedrà, ma visti i risultati positivi dei primi giorni – e l’apprezzamento da parte dell’utenza – è altamente probabile che la misura diventi strutturale.

Era il 12 marzo di quest’anno quando vi avevamo dato notizia dell’iniziativa (che sarebbe dovuta scattare ad aprile): da venerdì 7 giugno gli operatori, in coppia, viaggiano a bordo dei mezzi in turni da sette ore, dalle 13 alle 22. Sulle linee 2, 4, 9 10 e i capolinea della stazione ferroviaria sono coperte in maniera più massiccia. Si tratta sostanzialmente delle linee di forza del Comune, dove transitano più cittadini e dove, come spesso capita nei pressi delle stazioni ferroviarie, c’è più degrado. Inoltre, è stata organizzata anche una squadra operativa nei fine settimana e nei giorni in cui il traffico è più intenso.

I vigilantes in servizio sui bus di Arriva sono perennemente in contatto con la sala operativa centrale e qualora il loro intervento per prevenire atti di violenza non fosse sufficiente, è prevista (ovviamente) l’entrata in gioco delle forze dell’ordine. Alla fine di ogni turno, le guardie giurate sono tenute a inviare un report ad Arriva Udine e al comando della Polizia Locale.

In primo piano

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autista fuori servizio sorpreso a comprare eroina: arrestato

Un autista di bus per i servizi di linea a Padova è stato pizzicato dalla polizia mentre acquistava eroina da un pusher. Fermato dagli agenti, l’uomo – in passato già sospeso dal lavoro per tre mesi proprio per essere risultato dai test positivo agli stupefacenti – ha ammesso di es...