Il gruppo Arriva si è aggiudicata un nuovo contratto di servizio pubblico in autobus, nella regione sud-occidentale di Lisbona, Portogallo. Il valore è di 259 milioni di euro. Il contratto, della durata di sette anni, inizierà nell’ottobre 2021. Vedrà Arriva gestire 350 autobus su 116 linee nei distretti di Almada, Seixal e Sesimbra. Questo include 43 nuove linee, oltre a frequenze aggiuntive su tutta la rete.

arriva tpl portogallo

Gruppo Arriva, nuovo contratto tpl in Portogallo

Arriva ha un lungo sodalizio con la città di Lisbona, avendo iniziato i suoi servizi quasi 40 anni fa con il marchio TST.  Oggi, Arriva opera su nove distretti, ma ha deciso di concentrare le sue operazioni su tre di questi come parte di una completa riorganizzazione delle operazioni di trasporto a Lisbona da parte dell’Autorità per il Trasporto Passeggeri, AML.

In base al nuovo contratto, Arriva osserverà l’impegno di AML di aumentare significativamente le frequenze e aggiungere 43 nuove linee ad Almade, Seixal e Sesimbra.

L’intera flotta Arriva sarà dotata di wifi e tecnologia di biglietteria mobile, con la videosorveglianza installata anche per una maggiore sicurezza. Questo rappresenta un investimento di 50 milioni di euro da parte di Arriva.

Arriva: una riorganizzazione delle operazioni di trasporto pubblico a Lisbona

Jana Siber, Direttore Generale del Gruppo Arriva per l’Europa continentale, ha detto: “Siamo molto felici di aver vinto questo contratto a Lisbona, soprattutto in un momento così difficile.  Abbiamo una lunga esperienza nella fornitura di servizi di trasporto sostenibile di alta qualità nella regione e consolidando le nostre operazioni possiamo fornire un servizio altamente efficiente, con una frequenza più alta sia nelle ore di punta che in quelle non di punta della giornata e anche lanciare 43 nuove rotte per garantire un’offerta davvero completa per le comunità che contano su di noi”.

Il nuovo contratto fa parte di una più ampia riorganizzazione delle operazioni di trasporto a Lisbona, che comprende una revisione dell’orario, una riorganizzazione di alcune parti della rete e una nuova soluzione a biglietto unico per tutte le modalità di trasporto.  Arriva continuerà a gestire tutti i servizi attuali fino alla transizione dei contratti nell’autunno 2021.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Riviera Trasporti, niente gestione in-house del tpl di Imperia

“Non ci sono le condizioni per l’affidamento in house, devono essere garantite efficienza ed economicità, che mancano nel piano industriale presentato da Riviera Trasporti“. Così il presidente della Provincia Claudio Scajola, ha aperto il getto di una doccia gelata all’operatore ci...
Tpl