Il Tpl farà la voce del padrone, nel mondo dei trasporti, circa l’impegno di tagliare in modo importante le emissioni di anidride carbonica. Parola di Enrico Giovannini, ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili.

«Comparti come quello aereo non potrà contribuire molto nella riduzione delle emissioni entro il 2030, per questo il settore della mobilità e del Tpl dovrà assorbire una quota molto rilevante del taglio delle emissioni», queste le parole del titolare del Mims, in occasione del webinar “CeoforLife Talks Enel – La mobilità elettrica in Italia e l’obiettivo zero emissioni”.

«Dobbiamo capire i meccanismi attraverso cui le stesse aziende del Tpl hanno già programmato per trasformare effettivamente la mobilità locale. Stiamo elaborando una riforma del Tpl inserendo un aumento del fondo a 100 milioni per quest’anno, fino a salire a 400 milioni, che vorremmo utilizzare come leva per cambiare il comportamento delle aziende del Tpl», ha aggiunto Giovannini.

In primo piano

Articoli correlati