Arriverà all’aeroporto Colombo di Genova e poi “volerà” a Portofino a bordo del Tigullio Shuttle, il bus navetta che fino al 29 settembre collegherà tutti i giorni la Riviera di Levante allo scalo aeroportuale genovese. Giancarlo Giannini, ospite a Portofino del Dubbing Glamour Festival, sarà certamente il famoso tra i passeggeri trasportati dal bus navetta che ogni giorno collega l’aeroporto alla riviera di levante. L’attore ha accettato con piacere l’invito dell’Azienda di Trasporto Pubblico. Grande la soddisfazione di tutte le donne e gli uomini che lavorano in Atp, fatta propria dal presidente Enzo Sivori che commenta:

Tigullio Shuttle di Atp

«Trasportare a bordo di un nostro mezzo un grande attore e un grande italiano come Giancarlo Giannini è naturalmente un onore, oltre che un piacere. Ma per noi di Atp è anche la conferma che stiamo lavorando nel modo giusto e che il nostro servizio di linea per l’aeroporto  ha  avuto il gradimento di tanti turisti e residenti del levante diretti o in arrivo al Cristoforo Colombo, appartenenti a tutte le fasce d’utenza». Per quanto riguarda il Tigullio Shuttle vale la dichiarazione di Paolo Odone, presidente dell’Aeroporto di Genova: «Il servizio ha il gradimento del pubblico. E’ importante fare sistema e per noi avere un partner come Atp che collega il Cristoforo Colombo al Levante, che è un asset turistico fondamentale, era molto importante». Atp sta utilizzando due navette di ultima generazione con sistema wifi (vedi foto). Come si ricorderà, il servizio – dopo il successo dell’estate 2018 – è stato riproposto e ampliato. Infatti ai tre comuni del Tigullio occidentale già serviti nel 2018 (Portofino, Santa Margherita e Rapallo) si sono aggiunte anche le città del Tigullio occidentale (Sestri Levante, Lavagna e Chiavari). L’orario prevede anche alcune fermati intermedie oltre a quelle dei comuni capoluogo (Covo di Nord Est, San Michele di Pagana, Cavi).

Tigullio Shuttle

In primo piano

D’Auria Furore. Il minibus turistico per la ripartenza

Il nuovo corso del Gruppo D’Auria prende il via nella nuova sede, già pronta a febbraio 2020, poco prima che si abbattesse l’uragano pandemico. E prende forma con una nuova freccia al proprio arco, il modello Furore in grado di alloggiare 31 persone su telaio Daily, e sull’onda di una chiara divisio...

Articoli correlati

Bus turistici, la capienza torna al 100%

Bus turistici, la capienza torna al 100 per cento. «Era assolutamente necessario giungere al superamento del limite di capienza all’80% per gli autobus turistici. Il riempimento al 100 per cento offre totali garanzie di sicurezza a passeggeri ed operatori, mettendo in condizione le aziende di lavora...