La Provincia di Rovigo corre decisa verso la gara tpl: ha infatti approvato lo schema di avviso per la consultazione pubblica al fine di individuare i beni essenziali e indispensabili per l’indizione della gara per l’affidamento dei servizi di trasporto pubblico locale nel bacino provinciale.

Simone Gragnani, amministratore unico della società Tta – Trasporti territorio ambiente, è la figura a cui le amministrazioni comunale e provinciale hanno affidato lo studio del nuovo tpl polesano.

Rovigo, verso la gara del trasporto pubblico

“Gara che in Polesine non è mai stata fatta prima e che, quindi, segnerà una vera e propria svolta”, ha scritto di recente Il Gazzettino. E va detto che il progetto della gara per il tpl era già nelle intenzioni delle amministrazioni nel lontano 2017. Al momento il servizio (oggetto di proroghe) è nelle mani di Busitalia Veneto.

In Veneto l’apripista è stata la provincia di Belluno. Sempre sul quotidiano locale viene riportato che la pubblicazione del bando è prevista a giugno 2023 e l’aggiudicazione dopo 8 mesi. “L’avvio del nuovo contratto di servizio, che richiede il tempo da lasciare all’aggiudicatario per poter essere operativo con l’acquisto di bus e logistica, avverrà, invece, a dicembre 2024”.

La consultazione, prevista per ieri 7 marzo 2023, ha l’obiettivo di classificare i beni strumentali per fornire il servizio di trasporto pubblico su gomma, in particolare reti, impianti e infrastrutture, materiale rotabile e altri beni come impianti di videosorveglianza e apparecchiature per la bigliettazione elettronica.

Inoltre, la consultazione stabilirà le condizioni di qualità del servizio e i requisiti di partecipazione degli operatori e del personale proposto all’erogazione del servizio.

La consultazione pubblica è intesa come un’importante occasione per coinvolgere la comunità locale e garantire che i servizi di trasporto pubblico rispondano alle esigenze dei cittadini e che gli operatori del settore rispettino le normative e le condizioni di qualità del servizio previste. In questo modo, la Provincia di Rovigo mira a creare un sistema di trasporto pubblico moderno, sostenibile ed efficiente che sia in grado di soddisfare le esigenze della popolazione e di garantire la mobilità sostenibile nel territorio provinciale.

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Daimler Buses, 11 Mercedes Benz Citaro K Compact Hybrid per Bari

Undici Stelle ibride per il trasporto pubblico locale di Bari. Dopo la consegna risalente al settembre 2020, Amtab (Azienda Mobilità e Trasporti Autofiloviari di Bari) ha scelto ancora una volta Daimler Buses, aggiungendo 11 Citaro K Compact Hybrid per proseguire nel piano di rinnovamento della flot...