Gara Como, Lecco e Varese. Forse già da fine mese il bando

La gara Como, Lecco e Varese? «E’ pronta da tempo, è possibile che già da fine mese vedrete il bando pubblicato in Gazzetta». A dichiararlo è Angelo Colzani, Presidente dell’Agenzia per il TPL di Como, Lecco e Varese. «L’idea è quella di realizzare due lotti più uno. Mi spiego meglio. Il primo per il territorio di Como e Lecco, l’altro per Varese. A questi due si aggiungerà quello per le funicolari». Il territorio deve salutare positivamente questa notizia? «Sicuramente sì. C’è da considerare che oggi c’è un numero molto alto di aziende con cui ci dobbiamo interfacciarci. La gara, dettata dalla Direttiva 1370, metterà ordine e sarà in grado, ce lo auguriamo, di elevare una qualità del servizio che già oggi è molto alta».

Asf Como

Asf, al via la nuova flotta

Autobusweb ha incontrato il Presidente dell’Agenzia per il TPL di Como, Lecco e Varese in occasione del varo dei 12 i nuovi autobus di ultima generazione acquistati quest’anno da ASF Autolinee, di cui 6 presentati a Como quest’oggi alla presenza dei vertici aziendali, del Sindaco di Como, Mario Landriscina, del Presidente della Provincia, Fiorenzo Bongiasca, e di altri rappresentanti istituzionali. Si tratta di un investimento complessivo di 2,5 milioni di euro, di cui 1,54 milioni stanziati da ASF Autolinee e 960 mila euro da fondi pubblici (Regione Lombardia). Grazie a questo investimento l’età media della flotta aziendale scende sotto i 9 anni, in linea con il piano di rinnovo.

I nuovi autobus prenderanno servizio sulle linee: C10 (Como – Menaggio – Colico), C45 (Como – Inverigo – Cantù), C46 (Como – Merate – Bergamo) e C47 (Como – Merate).

Asf Como

Valentina Astori (Asf), rinnovo del parco per l’ambiente

“Con la consegna dei nuovi autobus per il servizio urbano ed extraurbano presentati oggiha dichiarato Valentina Astori, Amministratore Delegato di ASF Autolinee – procediamo con il piano di rinnovo della flotta, potendo così contare su un parco mezzi con l’età media tra le più basse in Italia. Questi ultimi nuovi autobus – ha proseguito l’AD– sono una ulteriore dimostrazione dell’impegno dell’azienda nell’offrire un servizio sempre migliore, attento alle esigenze dei clienti e anche all’ambiente, tema fondamentale per chi, come noi, svolge un servizio pubblico. Continueremo su questa strada, impegnandoci negli investimenti, nella manutenzione e nell’offrire il miglior servizio al territorio: insieme al nostro personale, i mezzi – ha concluso Astori – sono il legame tra noi e la clientela e ciò che ci rappresenta agli occhi dei cittadini.”

Asf Como

Il presidente di Asf punta sulla qualità

“ASF – dichiara il Presidente Guido Martinelli – sta investendo nel TPL anche su altri fronti, sempre con la finalità di fornire un servizio di qualità e prenderci cura della cittadinanza e della clientela, sia in formazione del personale su guida sicura ed ecologica e sicurezza della persona sia migliorando le infrastrutture asservite al TPL. Nell’ultimo anno siamo intervenuti sull’autostazione di Menaggio, sui depositi di Lazzago e di Tavernola: con il Comune di Como vogliamo apportare delle migliorie in termini di sicurezza e di comfort nell’autostazione di piazza Matteotti. Complessivamente quest’anno abbiamo già sostenuto spese per 115.000 euro per manutenzione e migliorie sui fabbricati. ASF Autolinee costituisce un esempio virtuoso di sinergia vincente tra pubblico e privato a totale beneficio della collettività”.

Per un tpl comasco migliore

Esprimo grande soddisfazione – afferma il Presidente della Provincia di Como, Fiorenzo Bongiascaper l’introduzione dei nuovi mezzi costituiti da 12 autobus euro 6 da porre in servizio lungo le linee C10, C45, C46 e C47 per lo svolgimento del servizio di trasporto extraurbano da espletarsi prevalentemente nel territorio della provincia di Como. Tali mezzi faranno migliorare la qualità del servizio a livello di comfort, accresceranno l’efficientamento energetico e contestualmente ridurranno le emissioni di gas nocivi nell’atmosfera, a tutto vantaggio del sistema ecologico integrato”.

I nuovi mezzi che vengono messi in servizio, – afferma l’Assessore alla Mobilità e Trasporti del Comune di Como, Vincenzo Bellaanche se prevalentemente destinati al trasporto extraurbano, rappresentano un contributo al miglioramento del servizio di trasporto pubblico anche per la città di Como, con riduzione del carico inquinante nei percorsi cittadini“.

Iveco e Man si dividono la torta

I veicoli sono tutti dotati di motorizzazione diesel Euro 6 garantendo le migliori prestazioni in termini di emissioni, anche dei livelli di particolato nell’aria. Su tutti i nuovi mezzi è installato il sistema DST (Driving Style Tools), l’impianto tecnologicamente avanzato per favorire una guida ecologica contribuendo a ridurre il consumo di carburante e le emissioni di inquinanti nell’aria. Il dispositivo è già installato sul resto della flotta di ASF Autolinee. Dal 2014 ad oggi, ASF Autolinee ha investito circa 21,5 milioni di euro per il rinnovamento del parco mezzi (di cui circa 7,5 milioni coperti da finanziamento pubblico) acquistando complessivamente 125 autobus, mettendo così a servizio della clientela mezzi efficienti, comodi ed ecologici dotati di aria condizionata, di indicatore prossima fermata e del sistema di incarrozzamento disabili.

La flotta di ASF Autolinee è composta da 306 automezzi (62 per il servizio urbano di Como) con un’anzianità media di poco inferiore ai 9 anni. Si tratta per il 58% di veicoli E6 o EEV o Euro 5 e per il 42% di Euro 4 e Euro 3. Nel 2017 sono stati immatricolati 33 nuovi bus; nel 2018 sono stati immatricolati 22 nuovi bus e nel 2019 sono già stati immatricolati 6 nuovi bus e altri lo saranno a breve.

2019-09-06T13:13:44+00:006 Settembre 2019|Categorie: AUTOBUS NEWS|