Altro ricorso, altro slittamento. Questa volta sotto i riflettori è finito il Friuli-Venezia Giulia, Regione che, come altre, ha indetto una gara regionale per il trasporto pubblico su gomma.

Il 16 gennaio scorso il Tar ha, infatti, emesso la sentenza sul ricorso promosso da Busitalia Sita Nord Srl (società di Ferrovie dello Stato) e Autoguidovie Spa contro la prima gara europea indetta dall’amministrazione regionale sul Tpl. Dei 14 punti contestati del bando il Tribunale ne ha ammessi parzialmente tre. Quali. Il nuovo testo dovrà specificare nei dettagli il costo del personale, prevedere la possibilità di pagamento a rate dei 206 milioni circa per l’acquisto degli attuali mezzi e infrastrutture e dare più tempo, più dei tre mesi inseriti nel bando, a chi vincerà la gara per subentrare nello svolgimento del servizio.

Il bando europeo è stato pubblicato a fine ottobre e vale un investimento di 130 milioni l’anno per dieci anni, più cinque opzionali. Un mese dopo è scattato il primo ricorso al Tar.

L’effetto di questa sentenza è l’allungamento dei tempi per presentare le offerte e partecipare alla gara. La scadenza non sarà più il 23 gennaio ma probabilmente la fine di febbraio.

 

 

In primo piano

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Dieci Scania-Irizar i4 a metano per ATC Esercizio, La Spezia

La flotta di ATC Esercizio, La Spezia, ha dato il benvenuto a dieci autobus ecologici firmati Irizar su telaio Scania: si tratta del modello i4 a metano. I nuovi arrivati nella famiglia dell’operatore spezzino – che li metterà alla frusta per i profili di missione extraurbani – son...
Tpl

Dolomiti Bus, al via il servizio a chiamata Trillo a Belluno e Feltre

Il 10 giugno entrerà in vigore il nuovo orario estivo Dolomiti Bus. Dal medesimo giorno sarà anche attivo il nuovo servizio a chiamata “Trillo”. In questa fase sperimentale, il servizio interesserà le corse urbane di Belluno e Feltre, con un’estensione ai territori di Ponte nelle Alpi, Limana,...
Tpl