Flixbus, gli Stati Uniti non bastano. Sbarco in Russia in vista?

Flixbus sta pianificando un’ulteriore espansione lanciando una filiale a Mosca, in Russia. L’indiscrezione proviene dall’emittente tedesca n-tv.de. L’amministratore delegato di Flixbus André Schwämmlein ha dichiarato che l’azienda è “in una fase iniziale di sviluppo commerciale in Russia”. Un gruppo di collaboratori sarebbe già in loco per preparare l’ingresso nel nuovo mercato. La medesima dinamica seguita, l’anno passato, per il debutto di Flixbus negli Stati Uniti.

flixbus anti-flixbus

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Flixbus verso l’est

Sempre secondo le dichiarazioni rilasciate dal Ceo di Flixbus a n-tv.de, la rete russa di Flixbus sarà costruita coinvolgendo le società di trasporto russe. Alcuni operatori del paese avrebbero già manifestato una certa opposizione all’ingresso di Flixbus in Russia. Nel frattempo si amplierà la rete Flixbus oltre Atlantico. La piattaforma verde arancio, entrata negli Stati Uniti tramite la “porta” della California, amplierà i suoi servizi di autobus negli Stati Uniti d’America e prevede collegamenti negli Stati Uniti con destinazioni in Texas e negli Stati Uniti orientali – tra cui New York City, dove è stato aperto un secondo ufficio.

Flixbus negli Stati Uniti, esperienza in crescita

Il lancio di Flixbus negli Stati Uniti è avvenuto il 31 maggio 2018 con 27 destinazioni, tra cui le principali città del sud-ovest come Los Angeles, Las Vegas e Phoenix. Nel mese di luglio l’offerta è già raddoppiata per collegarsi ad altre destinazioni in California, come la San Francisco Bay Area. “In soli cinque mesi, FlixBus si è affermato negli Stati Uniti occidentali e ha dimostrato di essere una gradita alternativa di viaggio per gli americani”, ha detto André Schwämmlein. “Il nostro piano è che il 2019 veda ben oltre 100 autobus Flixbus sulle autostrade americane“. Dodici partner di autobus regionali servono attualmente circa 60 destinazioni Flixbus negli Stati Uniti. A livello globale, Flixbus lavora con 300 partner in 29 paesi.

2019-02-15T15:03:42+00:0015 Febbraio 2019|Categorie: AUTOBUS NEWS, TURISMO|Tag: |