Eberspächer Sütrak rinfresca gli autobus con la Co2. O almeno si prepara. I nuovi prodotti dell’azienda tedesca specializzata in sistemi di climatizzazione saranno svelati al Busworld. Spiccano l’impianto Ac250, una piattaforma concepita intorno alla possibilità (futura) di utilizzare la Co2 come gas refrigerante naturale, e la quinta generazione del condizionatore Ac353.

Eberspächer Sütrak

Verso i refrigeranti alternativi

L’Ac250 (nella foto qui sopra) è tra i frutti pregiati del programma di ricerca e sviluppo messo in campo da Eberspächer Sütrak, focalizzato sull’utilizzo di gas refrigeranti alternativi. L’innovativo impianto rappresenta una piattaforma di sviluppo flessibile sviluppata con l’obiettivo di arrivare all’impiego della Co2, un refrigerante ecologicamente sostenibile, sicuro ed efficiente. La soluzione modulare permette infatti di gestire nell’immediato i refrigeranti di comune utilizzo, ed è al contempo già pronta per l’uso futuro di Co2. Il sistema si presta a soddisfare le esigenze di bus elettrici, ibridi e filobus. Il punto di forza dell’AC250 è la pompa di calore integrata, caratterizzata da un’innovativa funzione di inversione del flusso d’aria, che permette di ottenere una transizione senza soluzione di continuità tra la modalità di raffreddamento e riscaldamento. Il sistema rimane in questo modo sempre attivo, e non presenta i tempi morti che l’inversione del ciclo comporta nei sistemi convenzionali quando commutano funzione.

Eberspächer Sütrak, un condizionatore per tutti i climi

Sotto i riflettori del Busworld l’azienda presenterà anche la quinta generazione del condizionatore Ac353 (nella foto qui sopra), un impianto da tetto in grado di operare in qualunque area climatica, dalle zone temperate a quelle afflitte da caldo tropicale. Una caratteristica che ha premiato la gamma con una diffusione su scala mondiale. Il sistema vanta infatti un range di potenze frigorifere che spazia dai 27 ai 48 kW. La nuova edizione dell’Ac353, grazie al peso ridotto e ai componenti rinnovati, consente di risparmiare fino al 10 per cento del consumo di refrigerante e di energia elettrica. Il tetto del bus si presta anche a ospitare l’unità di evaporazione V188 (in foto qui sotto), anch’essa presente allo stand di Courtrai, pensata per autobus da turismo.

Tutto sotto controllo

 

 

Last but not least, la vetrina del Busworld ospiterà anche l’E-Control, una piattaforma per il controllo di tutti i componenti di riscaldamento e raffreddamento di bordo. Il cuore del sistema è l’unità di controllo centrale, l’E-Control Box. La struttura modulare del sistema consente un controllo centralizzato di tutti i componenti dell’impianto di climatizzazione: l’impianto a tetto, condizionatore posto guida, compressore, convettori, riscaldatore scambiatori di calore a pavimento. Impostazioni personalizzate possono essere programmate tanto per gli autobus con motori a combustione convenzionale quanto per veicoli elettrici ed ibridi. La piattaforma viene azionata tramite l’interfaccia di controllo E-Control.

In primo piano

Sustainable Bus Awards 2025: ecco chi sono i (14) finalisti

Per sapere chi saranno i tre vincitori dei Sustainable Bus Awards 2025 bisognerà aspettare la premiazione durtante la giornata inaugurale del FIAA di Madrid, in programma nella capitale spagnola dal 22 al 25 ottobre. Nel mentre però sono stati comunicati i 14 finalisti che si contenderanno gli ambit...

Articoli correlati

ABB, un nuovo motore (e un nuovo inverter) per gli autobus elettrici

ABB ha lanciato un nuovo pacchetto di motori e inverter per autobus elettrici al Busworld Turkey 2024. Il nuovo sistema, che presenta il primo inverter a 3 livelli per autobus, consente di ridurre fino al 12% le perdite del motore in cicli di azionamento tipici rispetto ai precedenti inverter a 2 li...