Indcar

La flotta di Cialone Tour si arricchisce di dodici Indcar Mobi City, realizzati su base Iveco Daily. Il battesimo dei nuovi mezzi, che scenderanno in strada dopo le feste, a partire dall’8 gennaio, è stato anche l’occasione per festeggiare i 120 anni dell’azienda Cialone Tour di Ferentino, nel frosinate. Hanno presenziato Pierre Lahutte e Mario Artusi, vertici rispettivamente di Iveco e di Romana Diesel.

Telaio Iveco Daily a prova di strade strette

I Mobi City realizzati dal carrozziere spagnolo sono realizzati su chassis Iveco Daily 70C Euro 6, arricchito con entrata ribassata per facilitare l’accesso di persone con difficoltà nella deambulazione. Lunghi 7,997 metri, i minibus possono ospitare fino a 14 persone sedute e 27 in piedi, con l’aggiunta di una sedia a rotelle e del guidatore. Tutti i mezzi sono equipaggiati con defibrillatore a bordo, per una maggiore sicurezza dell’utenza. Il Mobi City è pensato per i centri storici e le strade strette, dove l’agilità del telaio Iveco Daily può fare la differenza.

Cialone Tour, forte il legame con Iveco

I natali dell’azienda risalgono al 1895. L’attività di noleggio bus risale agli anni ’50. Cialone è stato il vettore ufficiale per i trasporti degli atleti durante i mondiali di Italia ’90 e a lungo la compagnia di trasporto della squadra di calcio A.S. Roma. Non solo: Cialone Tour opera anche nel settore del tpl. Di lunga data è il rapporto di fiducia con Iveco. In occasione dell’ultimo Ibe Cialone ha ritirato un Indcar Mobi, sempre su base Iveco Daily.

 

In primo piano

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati