Il settore degli autobus a noleggio e del trasporto privato passeggeri è sempre disponibile a fare la sua parte per aiutare il trasporto pubblico locale. E in particolare per sostenere il trasporto studenti in questa seconda ondata di covid che sta costringendo a misure sempre più restrittive.

Sono queste le parole di Giuseppe Vinella, presidente di Anav, l’associazione di categoria, in merito al rapporto tra scuola e trasporti. Saranno forniti tutti gli aiuti per permettere agli studenti di raggiungere la scuola senza congestionare i mezzi, uno dei principali rischi per la diffusione dei contagi.

Anav e il trasporto studenti in era covid: “Stanziate anche risorse per questo”

È certamente possibile continuare a utilizzare i bus da noleggio con conducente per i servizi integrativi del trasporto pubblico locale“, spiega Vinella ad Adnkronos. Tra l’altro, le risorse per farlo, ci sono e sono state stanziate da un decreto ristori e dalla legge di bilancio.

Per il finanziamento dei servizi aggiuntivi di tpl relativi al 2021 che servono a soddisfare la domanda e il trasporto anche degli studenti, sempre nel rispetto del limite di riempimento dei mezzi fissato al 50% dei posti, risultano attualmente stanziati 390 milioni di euro“, sottolinea infatti Vinella.

Le norme del decreto prevedono che “per i servizi aggiuntivi si possa ricorrere  anche a imprese di noleggio autobus con conducente. Nonché ai titolari di licenza per l’esercizio del servizio di taxi o di autorizzazione per l’esercizio del servizio di noleggio auto con conducente“.

In primo piano

Siemens, tutte soluzioni per l’e-mobility

Siemens Smart Infrastructure è stata tra i protagonisti dell’edizione 2024 di NME – Next Mobility Exhibition, a Milano, dall’8 al 10 maggio. Soluzioni personalizzate per l’elettrificazione, infrastrutture di ricarica adatte a tutte le esigenze e soluzioni software e IoT per ottimizzare la gest...

Articoli correlati

Wayla, la startup che porta il trasporto on-demand (e condiviso) a Milano

Si scrive “Wayla”, ma si legge “uei là”, alla milanese, per intenderci. E proprio a Milano Wayla farà il proprio debutto a ottobre, lanciando un servizio di trasporto su richiesta, in sharing, che conterà inizialmente su una mini flotta di cinque mezzi, Fiat Ducato allestiti da Olmedo e a motorizzaz...
News