Dopo il passaggio all’Autorità anticorruzione (Anac), all’inizio del mese era arrivata la notizia della presentazione del bando di gara per l’acquisto di 415 nuovi autobus da parte di Cotral. Immediate furono le perplessità prima, e le conferme poi, sulla copertura finanziaria per il bando da 223 milioni di euro che sembravano non esserci, e tutto si fermò di nuovo. Fino a ieri, quando la Regione Lazio ha autorizzato il bando per la fornitura di nuovi autobus di linea. Il percorso di rinnovamento prenderà il via già entro l’anno, quando saranno messi su strada i primi 110 nuovi bus. L’acquisto dei nuovi mezzi, ancora per un totale di 415 unità, rientra in un accordo quadro sottoscritto da Cotral e Regione Lazio che autorizza l’operatore romano ad un primo contratto per un importo di 25,7 milioni di euro. La Giunta regionale ha inoltre stabilito la scissione di Cotral Patrimonio, che scomparirà, facendo confluire i mezzi e i depositi in Cotral Spa. Le attività residuali passeranno in Astral che erediterà a sua volta le funzioni di Aremol, anch’essa in via di dismissione. Il piano di riassetto delle società porterà nel prossimo futuro alla creazione di un’unica società che si occuperà del trasporto pubblico su ferro e su gomma nel Lazio.

In primo piano

Sustainable Bus Awards 2025: ecco chi sono i (14) finalisti

Per sapere chi saranno i tre vincitori dei Sustainable Bus Awards 2025 bisognerà aspettare la premiazione durtante la giornata inaugurale del FIAA di Madrid, in programma nella capitale spagnola dal 22 al 25 ottobre. Nel mentre però sono stati comunicati i 14 finalisti che si contenderanno gli ambit...

Articoli correlati

Dolomiti Bus, al via il servizio a chiamata Trillo a Belluno e Feltre

Il 10 giugno entrerà in vigore il nuovo orario estivo Dolomiti Bus. Dal medesimo giorno sarà anche attivo il nuovo servizio a chiamata “Trillo”. In questa fase sperimentale, il servizio interesserà le corse urbane di Belluno e Feltre, con un’estensione ai territori di Ponte nelle Alpi, Limana,...
Tpl