Otto interurbani e tre urbani corti: con l’immissione in ruolo di undici nuovi autobus, va a rinnovarsi quasi un decimo della flotta della Copit di Pistoia. I mezzi, Iveco Crossway e Rampini Alè, sono stati presentati ieri all’ombra del municipio. I corti cittadini sono già in circolazione da qualche settimana, per i Crossway invece il taglio del nastro ha rappresentato effettivamente l’ingresso in servizio.

autobus nuovi copit pistoia

Il rinnovo nell’ambito del contratto-ponte

Con gli autobus presentati ieri, sale a 14 (su 150) il numero dei mezzi nuovi immessi in servizio dallo scorso settembre. L’acquisto di uno dei mezzi interurbani è stato cofinanziato per il 55% dalla Regione Toscana, mentre tutti gli altri sono stati acquistati con autofinanziamento sostenuto da Provincia, Comuni, banche. L’investimento complessivo è di oltre 2,2 milioni di euro. Un’altra gara è già stata indetta a gennaio, per l’acquisto di altri nuovi autobus urbani, in numero compreso fra 5 e 9. L’acquisto si inserisce all’interno del contratto-ponte che ha visto il consorzio degli attuali 14 gestori del tpl toscano consorziarsi in One Scarl e mantenere le redini del servizio nel periodo 2018-19. La stessa sorte di Tiemme, anch’essa alla prese con un corposo rinnovo. Il medesimo contratto-ponte, ha affermato il sindaco Alessandro Tomasi, «chiede anche uno sforzo all’utente: il biglietto infatti costerà di più. Dobbiamo chiederci come possiamo migliorare il servizio per l’utenza con quel qualcosa in più che le chiediamo». Gli aumenti entreranno in vigore del primo di luglio.

autobus nuovi copit pistoia

Crossway e Rampini per Copit

I nuovi Iveco Crossway in “vestito” blu sono motorizzati Euro VI e presentano sollevatore per i passeggeri in carrozzina. Sono anche dotati dei dispositivi per la localizzazione satellitare, che per ora è utilizzata solo in via sperimentale da parte della sala operativa del Copit, ma che entro l’anno dovrebbe arrivare alla “completa operatività”: quando sarà a regime sarà in grado di fornire all’utenza informazioni in diretta sul servizio (e sugli orari) attraverso app e “paline intelligenti”. Medesime caratteristiche hanno i Rampini in livrea arancione: hanno già fatto il loro rodaggio in città, ma saranno destinati anche ad alcune linee collinari. Tutti sono attrezzati per la prossima introduzione, in ambito urbano di Pistoia, di biglietti ed abbonamenti urbani in forma elettronica (prevista, con le nuove tariffe, per il primo luglio).

 

autobus nuovi copit pistoia

La versione dei Crossway oggetto della fornitura è la Line – Normal Floor – nella configurazione da 10,8 mt di lunghezza, con 41 posti + 2 sollevabili, per la quale stato previsto un contratto di assistenza full service di 5 anni; gli autobus sono dotati di Motore Cursor 9 Hi-SCR, in grado di sprigionare una potenza di 360 cv, e del cambio automatico ZF Ecolife, combinazione che permette al mezzo di distinguersi per prestazioni, basso consumo di carburante ed intervalli di manutenzione più distanziati, grazie al sistema di post-trattamento HI-SCR con filtro antiparticolato diesel (DPF). L’equipaggiamento prevede una serie di dotazioni che assicurano sicurezza e confort, sia per l’autista, attraverso una serie di sistemi di supporto alla guida e uno spazio concepito per soddisfare gli standard ergonomici più elevati, sia per i passeggeri, e in particolare per quelli con ridotte capacità motorie, che possono contare sull’ accesso facilitato della pedana idraulica.

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Napoli, la gestione del tpl rimane in capo ad Anm

Il trasporto pubblico di Napoli rimane in gestione della municipalizzata Anm. Questo il risultato dell’incontro in prefettura al quale hanno preso parte Regione Campania, Comune di Napoli e sindacati. Quindi, niente più gara all’orizzonte per l’affidamento dei servizi tpl, come era...
Tpl

Dalla Lombardia 650 milioni di euro per il tpl regionale, 426 a Milano

Seicento cinquanta milioni di euro per il trasporto pubblico locale della Lombardia, di cui la fetta di maggioranza all’Agenzia Tpl di Milano (che comprende anche Monza-Brianza, Lodi e Pavia) È quanto prevede una delibera approvata, nella giornata del 20 febbraio, dalla giunta regionale su pro...
Tpl