Conducenti Seta e “Wc portatili”: la notizia fa il giro del web ma l’azienda smentisce nettamente: «Solo l’infelice battuta di un’autista ripresa dalla stampa locale», scrive la nota diramata dagli uffici di Seta. Ma l’argomento delle necessità fisiologiche degli autisti dell’operatore emiliano rimane agli onori delle cronache: secondo un recente approfondimento de “L’espresso”, sarebbero stati smantellati diversi bagni chimici ai capolinea: gli autisti “bisognosi”, tra una corsa e l’altra fanno sistematico ricorso ai bagni della vicina chiesa. Entrambi i casi si riferiscono all’area di Modena.

La denuncia di un conducente Seta

Ad alzare l’attenzione sulla problematica ci hanno pensato le dichiarazioni di un autista al settimanale. L’uomo ha affermato che «solo per poche linee esistono i gabinetti a fine corsa. Guidiamo anche per cinque ore consecutive senza mai la possibilità di fare la pipì. Noi maschi possiamo anche arrangiarci, trovando posti di fortuna: ma le autiste donne?». Ecco che, al capolinea della linea 14, i lavoratori hanno risolto utilizzando il bagno della parrocchia Sant’Anna ai Torrazzi: «un atto di carità nei confronti dei lavoratori», ha commentato il parroco sempre a “L’espresso”. Recentemente i social sono stati invasi da un’altra notizia, relativa alla presunta dotazione aziendale di wc portatili e personali fornita da Seta.

La risposta dell’azienda

L’azienda ha risposto con un piccato comunicato. «L’infelice battuta di una autista, ripresa dalla stampa locale, è diventata una colossale notizia infondata che intasa i social e gli organi di stampa. Non esiste alcuna dotazione aziendale di WC portatili e/o personali, tantomeno per le autiste di Seta. La falsa notizia è diventata l’ennesima occasione per denigrare, ancora una volta senza fondamento, l’azienda e la città di Modena» si legge nella nota. «Chiunque può ragionevolmente comprendere che si tratta di una bufala. E’ vero, invece, che a disposizione del personale viaggiante sul servizio urbano di  Modena vi siano attualmente quattro postazioni fisse dedicate, poste nei principali snodi delle linee urbane: Autostazione, Terminal Gottardi, largo Risorgimento, largo Garibaldi . Vi sono inoltre, ulteriori tre postazioni, costituite da bagni chimici, posizionate presso capilinea periferici, purtroppo regolarmente interessati da vandalismi e danneggiamenti».

 

In primo piano

Siemens, tutte soluzioni per l’e-mobility

Siemens Smart Infrastructure è stata tra i protagonisti dell’edizione 2024 di NME – Next Mobility Exhibition, a Milano, dall’8 al 10 maggio. Soluzioni personalizzate per l’elettrificazione, infrastrutture di ricarica adatte a tutte le esigenze e soluzioni software e IoT per ottimizzare la gest...

Articoli correlati

Wayla, la startup che porta il trasporto on-demand (e condiviso) a Milano

Si scrive “Wayla”, ma si legge “uei là”, alla milanese, per intenderci. E proprio a Milano Wayla farà il proprio debutto a ottobre, lanciando un servizio di trasporto su richiesta, in sharing, che conterà inizialmente su una mini flotta di cinque mezzi, Fiat Ducato allestiti da Olmedo e a motorizzaz...
News