Mancano pochi giorni alla prima edizione della mostra convegno BUS2BUS, che si terrà il 25 e 26 aprile 2017 a Berlino. 70 espositori provenienti da dodici paesi presenteranno prodotti e servizi nella capitale tedesca, luogo strategico per il settore autobus, dove la nuova manifestazione metterà in evidenza le tematiche e gli aspetti fondamentali per il futuro di questo mercato.

Scende in campo anche Busitalia

Dopo Scania, Volvo (Svezia), LinkkerOy (Finlandia), Otokar (Turchia/Francia), VDL (Paesi Bassi), EvoBus, Sileo e Man (Germania), hanno confermato la propria partecipazione a BUS2BUS due ulteriori aziende di prestigio: EasyMile e BusItalia. EasyMile, impresa incaricata dalla DeutscheBahn dello sviluppo del modello di minibus EZ10, presenterà il veicolo a guida automatica nell’area esterna del quartiere fieristico. Anche Busitalia, azienda collegata alle Ferrovie dello Stato italiane, sarà presente con un autobus nel suo stand all’interno dei padiglioni.
Oltre ai costruttori di autobus, BUS2BUS farà da vetrina anche per espositori dei segmenti servizi, manutenzione, infrastrutture, componenti e accessori, servizi digitali, comfort & design nonché Fresh Travel.

Il congresso bdo e il Future Forum

L’Associazione federale tedesca delle imprese di servizi autobus bdo organizza in occasione della fiera il tradizionale congresso, cui parteciperanno come di consueto personalità di spicco. Con cadenza d’ora in poi biennale, la convention vedrà le aziende partecipanti definire gli obiettivi economici e politici del momento attuale, rivolgendosi al mondo politico con strategie e indicazioni riguardanti la promozione dei servizi di autobus pubblico, turistico e a lunga percorrenza.

Focus sull’autobus del futuro

Come sarà l’autobus del 2025? Quali temi promuovono la ricerca e lo sviluppo? In che modo le innovazioni tecnologiche, i progetti di infrastruttura e i nuovi servizi possono soddisfare appieno e in modo mirato le aspettative del cliente? Le risposte a tali quesiti saranno formulate da BUS2BUS all’interno del Future Forum. Al centro del dibattito i grandi temi del futuro quali la “Mobilità sostenibile”, i “Concept di guida automatica “e i “Servizi innovativi”. L’inaugurazione della mostra convegno BUS2BUS avrà luogo il 25 aprile 2017 dalle ore 10.30 alle 12, nel padiglione 22. Dopo il saluto di benvenuto di Michael Müller, sindaco-governatore di Berlino, prenderà la parola il ministro federale dei trasporti Alexander Dobrindt. A seguire, le note introduttive dell’autore e blogger Sascha Lobo sul tema “Mobilità 4.0 – Quale sarà l’impresa di trasporti autobus del futuro?” non mancheranno di fornire spunti di discussione. Il programma completo del congresso bdo e del Future Forum è disponibile alla pagina www.bus2bus.berlin.

La sezione start-up del Future Forum

BUS2BUS intende traghettare il settore autobus verso l’era digitale. In tale contesto, la sezione start-up del Future Forum funge da anello di congiunzione tra modelli business classici e nuove soluzioni provenienti dal mondo digitale. Per tutto ciò che riguarda i servizi di trasporto on demand, le app multimodali e le analisi di mobilità, l’azienda tecnologica door2doorè indubbiamente un interlocutore di rilievo. Gestigon, dal canto suo sviluppa software destinati a un’interfaccia utente naturale basata sul riconoscimento del passeggero, con particolare attenzione ai sistemi embedded quali lo smartphone, il tablet e altri dispositivi mobili. Grazie a MotionTag, start-up che sviluppa una piattaforma di semplice utilizzo per biglietti pay-as-you-go, viaggiare dal punto A al punto B non è mai stato così facile. Keyou è sinonimo di innovative tecnologie dell’idrogeno, componenti speciali e processi di combustione grazie ai quali i motori a benzina o diesel possono essere trasformati in motori a zero emissioni.

Sostegno da parte dell’organizzazione mondiale IRU

Sostenitore ufficiale della BUS2BUS è l’organizzazione International Road Transport Union (IRU). Oltre a presenziare con uno stand, nel quadro del Future Forum IRU organizza due workshop per discutere sul futuro degli autobus turismo e a lunga percorrenza. Oleg Kamberski, responsabile IRU del dipartimento Trasporto passeggeri, dichiara: «IRU è lieta di sostenere BUS2BUS e di essere parte attiva del Future Forum ospitato dalla fieraLa manifestazione offre a molti attori del settore autobus una straordinaria occasione di incontro e di confronto sul futuro del ramo. Le discussioni ci forniranno senza dubbio input preziosi per l’elaborazione della ‘Vision 2030’ riguardante il futuro degli autobus».

Per prepararsi alla fiera

Virtual Market Place, catalogo online della BUS2BUS, offre tutto il supporto necessario all’organizzazione logistica, andando ben oltre i contenuti consueti quali l’elenco degli espositori e le informazioni su prodotti, servizi, padiglioni e stand. Le mappe dinamiche dei padiglioni si possono scaricare su dispositivo mobile per essere utilizzate in fiera in modalità offline. I tanti criteri di filtro, tra cui la visualizzazione per segmento o paesi, consentono di preparare al meglio la visita.

Biglietti, orari di apertura, come arrivare

I biglietti per tutti gli eventi della BUS2BUS sono acquistabili presso l’ Online-Ticketshop: il biglietto per il congresso bdo e due giornate in fiera costa 350 euro, per il congresso bdo e una giornata 250 euro. I membri bdo ottengono speciali riduzioni. Il prezzo del badge riservato al pubblico del settore valido ambedue i giorni è di 75 euro, e di 45 euro per una sola giornata. Il badge visitatore include l’accesso al Future Forum, tenuto anch’esso nei padiglioni. La BUS2BUS sarà aperta il 25 e 26 aprile dalle ore 9 alle 18. Via Flixbus, è possibile scendere alla stazione Zob di Berlino, raggiunta da oltre 300 città della Germania. Il complesso fieristico dista pochi minuti a piedi.

Potete trovare altre proposte di trasporto alla pagina www.bus2bus.berlin/Besucher (servizi di viaggio).

In primo piano

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati

Verso lo IAA Transportation 2022

Un nuovo nome, un nuovo slogan (“Persone e merci in movimento”) e un nuovo concetto di fiera. Tante le novità dell’edizione 2022 dello IAA Transportation, in programma dal 20 al 25 settembre ad Hannover, dove sono attesi oltre 1.400 espositori da 42 Paesi diversi. La più piattaforma mond...