«La valorizzazione dei luoghi culturali, storici, ambientali, di cui il nostro Paese è ricco, dovrebbe prevedere una visione integrata con un trasporto dedicato a tale scopo. Per questo, riteniamo che sia necessario puntare, oltre che sugli insediamenti delle attività produttive ed alberghiere, anche ad una partnership con le imprese del trasporto turistico che, con appositi mezzi, a ciò dedicati, potrebbero contribuire alle finalità di un nuovo turismo integrato e sostenibile per raggiungere tali località minori e farle conoscere e riscoprire». Così l’Associazione Bus Turistici Italiani durante l’audizione di oggi in decima Commissione (Industria, commercio, turismo) al Senato, nell’ambito dell’Affare Assegnato ‘Problematiche di accessibilità, vivibilità e riqualificazione dei borghi, in un’ottica territoriale, per quanto attiene allo sviluppo turistico, economico e sociale’.

“Una mobilità dedicata – prosegue l‘Associazione Bus Turistici Italiani – e un’accessibilità indirizzata verso luoghi come i borghi, oltre a valorizzare l’immagine e il patrimonio culturale e paesaggistico del Paese, possono avere anche un ruolo determinante per il rilancio dell’economia di tali territori e, quindi, di quella nazionale. Tale offerta di mobilità potrebbe essere realizzata con apposite convenzioni con gli enti territoriali e locali interessati».

La nota dell’associazione, infine, chiosa così: «Siamo disponibili ad offrire il nostro supporto per migliorare l’accessibilità verso i borghi, con mezzi green dedicati per tale tipo di servizio, che avranno nella loro livrea l’immagine del borgo quale messaggio di invito e di scoperta. Questa sinergia oltre a migliorare l’offerta turistica genererebbe anche nuove possibilità di lavoro sia per il nostro settore che per il borgo stesso: perché un luogo può essere riqualificato, reso attraente, ma deve poter essere raggiunto per poter essere vivo».

In primo piano

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

Tpl Linea approva il piano industriale

L’assemblea dei soci di Tpl Linea, azienda del trasporto pubblico locale in provincia di Savona, ha dato il via libera al Bilancio di esercizio 2021 che chiude in utile nonostante il periodo pandemico e ha approvato l’aggiornamento del Piano industriale, atto primario per procedere con l...

Anav: «Dai bus del tpl solo lo 0,5% delle emissioni»

Gli autobus impegnati nei servizi di tpl in Italia sono responsabili appena dello 0,5% delle emissioni climalteranti. Un dato forse sorprendente, in positivo, che è contenuto nello studio dedicato alla transizione energetica del tpl, condotto dal Politecnico di Milano, presentato in occasione del co...