13699372_10209509041584358_2114001987_o

Arriva Italia e GoGoBus uniscono le forze per sviluppare i servizi di bus sharing in Italia e in Europa. Il Gruppo inglese, che dal 2010 fa capo a Deutsche Bahn, e la startup italiana lanciata lo scorso anno hanno siglato un accordo che porterà beneficio ad entrambe le realtà: Arriva Italia e le società che controlla sul territorio italiano diventa infatti il partner privilegiato per tutte le manifestazioni e gli eventi promossi da GoGoBus. «L’accordo conferma anche l’impegno di Arriva Italia nel voler offrire a cittadini e utenti innovativi modi per viaggiare a basso costo e in maniera ecosostenibile» ha dichiarato Angelo Costa, CFO di Arriva Italia.

Un partner di peso per GoGoBus

Arriva Italia, controllata da Deutsche Bahn, ha all’attivo circa 100 milioni di chilometri annui ed è presente direttamente in Valle d’Aosta e in Lombardia, Piemonte, Liguria, Friuli Venezia Giulia tramite società controllate e joint-ventures con enti locali. Grazie a questa ampia presenza sul territorio, GoGoBus può contare su un partner di assoluto rilievo per le sue attività sia di bus sharing – considerato come evoluzione del car sharing e alla base del progetto – sia di vendita di corse di ritorno dei bus che viaggiano verso le rimesse solitamente vuoti dopo aver lasciato i passeggeri a destinazione. «È per noi una partnership strategica che ci consente di entrare in contatto con uno dei player più importanti a livello nazionale e internazionale e, al contempo, con realtà di trasporto pubblico locale molto radicate sul territorio regionale» ha commentato Alessandro Zocca, CEO di GoGoBus.

Articoli correlati

Amt Genova testa l’ie tram Irizar da 18,7 metri

Nuova sperimentazione nel nome della mobilità sostenibile per Amt Genova che è pronta a testare sulle proprie strade l’ie tram Irizar da 18,7 metri. L’e-bus della casa madre basca si caratterizza per un’estetica accattivante e innovativa, che ricorda il vagone di una metropolitana. È lungo 18,73 met...