Entro l’anno a Brescia su tutti i mezzi di trasporto pubblico arriverà il nuovo biglietto elettronico che manderà definitivamente in pensione quello cartaceo e le tessere magnetiche. Con il nuovo biglietto verranno introdotte 1300 dispositivi per la lettura dei titoli di viaggio. I nuovi dispositivi prenderanno il posto delle vecchie obliteratrici sui 560 mezzi in circolo e saranno caratterizzati dalla tecnologia contactless. Il progetto, che coinvolge tutti i gestori, ha un costo di 9 milioni e 737 mila euro di cui 4 milioni e 856 mila coperti dalla Regione.

Questo piano rientra in un più ampio progetto regionale (30 milioni euro) che ha l’obiettivo di portare il biglietto elettronico su tutti i mezzi del bacino bresciano. In aggiunta, ad eccezione del Comune di Milano e della Provincia di Sondrio, tutte le province lombarde hanno aderito al bando che esclude però come obiettivo finale un gestore unico affidatario di tutto il bacino. L’assessore Federico Manzoni, in occasione della presentazione del bando alla commissione Mobilità della Loggia, ha infatti ribadito che rete integrata non significa necessariamente gestore unico.

 

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Riviera Trasporti, niente gestione in-house del tpl di Imperia

“Non ci sono le condizioni per l’affidamento in house, devono essere garantite efficienza ed economicità, che mancano nel piano industriale presentato da Riviera Trasporti“. Così il presidente della Provincia Claudio Scajola, ha aperto il getto di una doccia gelata all’operatore ci...
Tpl