Il convegno “10 anni di tram a Bergamo” ha inaugurato la rassegna di appuntamenti promossi da TEB per celebrare l’importante anniversario dei 10 anni della linea tramviaria T1 da Bergamo ad Albino, inaugurata il 24 aprile 2009.

 Bergamo tram

Linea ferroviaria T2, la fattibilità

Nella prima parte del convegno il Presidente TEB Filippo Simonetti e l’Amministratore Delegato Gianni Scarfone hanno presentato alla platea il progetto di fattibilità tecnica ed economica della seconda Linea tramviaria T2 da Bergamo a Villa d’Almè, recentemente presentato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la richiesta di finanziamento.

A seguire il focus sugli scenari della mobilità del futuro con al centro il tram, infrastruttura accessibile, sostenibile, utile, integrata, connessa e generatrice di valore patrimoniale, sociale e sviluppo urbanistico – territoriale.

Alla tavola rotonda sono intervenuti: Giorgio Gori Sindaco del Comune di Bergamo; Claudia Maria Terzi Assessore alle Infrastrutture trasporti e mobilità sostenibile della Regione Lombardia; Gianfranco Gafforelli Presidente Provincia di Bergamo; Fulvio Adobati Prorettore delegato ai Rapporti con enti e istituzioni pubbliche del territorio dell’Università degli Studi di Bergamo; Carlo Personeni Presidente Consorzio BIM Bacino Imbrifero Montano dei Fiumi Brembo e Serio – Bergamo.

Grande festa sabato

La settimana di eventi celebrativi si conclude sabato 27 aprile 2019 con TRAM in FESTA #enjoyTEBparty,un pomeriggio all’insegna della musica, della cultura e dell’intrattenimento, rigorosamente a bordo dei tram.

Dalle 15.00 alle 19.00 i cinque tram in viaggio lungo la Linea T1, che circoleranno in entrambe le direzioni secondo il programma d’esercizio (ogni 15 minuti), si animeranno con spettacoli di magia per grandi e bambini, letture artistiche, approfondimenti paesaggistici e culturali e tanta musica dal vivo.

Una linea lunga 10 anni

Bergamo-Albino, dodici chilometri e mezzo di binari dal cuore della città fino alla media Valle Seriana, a bordo di 14 tram elettrici, attraversando 6 comuni con oltre 220.000 abitanti serviti e in rapido collegamento con le principali linee di autobus della città, dell’hinterland, delle direttrici dell’alta Valle Seriana e con la rete ferroviaria regionale.

Un percorso di 16 fermate che affianca un territorio in profonda trasformazione e sviluppo, grazie anche al tram e le sue connessioni: vecchi stabilimenti riconvertiti a vivaci poli culturali, aziende a due passi dalle fermate e più di 13 mila persone che ogni giorno si spostano per motivi di studio, lavoro o svago lungo la linea T1.

Un viaggio silenzioso, ecologico, a tratti emozionante e suggestivo, che dalla stazione di Bergamo si snoda lungo un territorio ricco di storia, arte, paesaggi: balconi fioriti affacciati sui binari, ampie aree verdi, 5 piste ciclopedonali tram&bike, 8 parcheggi di interscambio con 518 posti auto e all’orizzonte il profilo delle montagne della valle.

Parcheggiata l’automobile, per molti il tram si è rivelato il mezzo più sicuro, puntuale e affidabile per spostarsi –99% delle corse in orario – e oggi la tramvia è un servizio di trasporto pubblico apprezzato e utilizzato da tutti:5.4 milioni i chilometri percorsi dall’avvio e una pagella da 7,8 per la qualità del servizio offerto (indagine di soddisfazione dei clienti 2018).

Il tram delle valli

Non è quindi difficile immaginare perché il “Tram delle Valli” abbia conquistato in 10 anni la fiducia di oltre 33.5 milioni di passeggeri ridando vita alla storica tratta della ferrovia della Valle Seriana, utilizzata nel secolo scorso e dismessa negli anni ’60.

Dieci anni di persone in viaggio. Dieci anni di uomini e donne alla guida dei tram al lavoro nei grandi spazi del deposito e dell’officina, vero cuore operativo del servizio e al controllo della marcia dei tram per un totale di  45 dipendenti.

Il futuro? La linea T2

Linea T2 Bergamo – Villa d’Alme. Nel dicembre 2018 il Comune di Bergamo ha presentato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il progetto di fattibilità tecnica ed economica della Linea T2 Bergamo – Villa d’Almè, coordinato dalla stessa TEB con diverse collaborazioni qualificate, fra cui l’Università degli Studi di Bergamo. Il progetto è corredato dagli accordi sottoscritti con la Regione, la Provincia ed i Comuni interessati dal tracciato.

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Busworld Turchia: tutto esaurito per la decima edizione

Sold out. Il Busworld Turchia, in programma all’Istanbul Expo Center dal 29 al 31 maggio, è tutto esaurito. La decima edizione della kermesse – traguardo importante – accoglierà ben 157 espositori e vorrà superare i già ottimi numeri dell’edizione 2022: 11mila visitatori prov...

Un parco tematico per i bus: la novità di IAA Transportation

Per la prima volta nella storia di IAA Transportation – in programma ad Hannover dal 17 al 22 settembre 2024 – ci sarà un parco tematico esterno dedicato al mondo dei bus&coach. Negli ultimi anni la vocazione dell’appuntamento in terra di Germania è sempre più andata verso il mondo del trasporto...

Automobile Club Milano, il 7 febbraio il convegno sulle gare tpl

Il trasporto pubblico locale sotto la lente di ingrandimento dell’Automobile Club Italia, o meglio della sezione di Milano, che ha deciso di dedicare un appuntamento con focus sulle gare per il tpl. Il convegno avrà luogo all’ombra della Madonnina, presso la sala convegni di Corso Venezia 43, a part...