A Bergamo arriveranno 24 milioni dal Ministero per l’acquisto di 100 nuovi autobus ecologici. L’Amministrazione ha infatti inviato negli scorsi giorni al MIMS la scheda tecnica per l’assegnazione di ulteriori 17 mln per il rinnovo della flotta di mezzi del Trasporto pubblico locale per il periodo 2024-2033.

Nuovi autobus ecologici a Bergamo: i finanziamenti dal MIMS

Il finanziamento per i nuovi autobus ecologici per la città di Bergamo nasce dall’iniziativa del MIMS, di concerto con i Ministeri dello Sviluppo Economico (MISE) e dell’Economia e delle Finanze (MEF). La cifra si aggiunge ai 7,6 milioni già assegnati per il triennio 2019-2023 per un totale di oltre 24 milioni, che ha già permesso l’acquisto dei primi autobus nuovi da parte di ATB. A questi finanziamenti si aggiungono altri 14,5 milioni di cofinanziamento da parte di ATB Consorzio, per un totale complessivo di 38,5 milioni di investimento e l’acquisto potenziale di un centinaio di autobus, volto a concretizzare già per il 2025 l’obiettivo di un chilometraggio svolto interamente con mezzi full-electric, mezzi ibridi (con la possibile nuova tipologia dell’ibrido metano/elettrico) e a metano. La ripartizione e l’entità degli acquisti tra le diverse tecnologie può essere rivista nel corso degli anni in relazione all’evoluzione delle stesse in termini di costi ed efficienza.

Il commento dell’amministrazione

«Si realizza così – spiega l’Assessore alla mobilità Stefano Zenoniun insieme di investimenti molto significativo, che testimonia l’importanza della pianificazione strategica nell’ambito del Trasporto pubblico locale, per renderlo più efficiente, attraente ed ecologico, e quindi sempre più preferibile nelle modalità quotidiane di spostamento dei cittadini. Gli obiettivi in termini di riduzione delle emissioni inquinanti e di quelle responsabili del cambiamento climatico assumono una netta centralità.»

«ATB – sottolinea Enrico Felli, Presidente di ATBesprime particolare soddisfazione per l’assegnazione di questi finanziamenti che, nonostante le difficoltà di carattere economico legate alla pandemia, consentiranno di mantenere l’ambizioso piano di investimenti deliberato dal consiglio di Amministrazione, finalizzato al rinnovamento della flotta con l’eliminazione dei mezzi a gasolio entro il 2025 a conferma della vocazione ecologica dell’Azienda, fortemente voluta da tutte le sue componenti e dall’Amministrazione Comunale

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Dalla Lombardia 650 milioni di euro per il tpl regionale, 426 a Milano

Seicento cinquanta milioni di euro per il trasporto pubblico locale della Lombardia, di cui la fetta di maggioranza all’Agenzia Tpl di Milano (che comprende anche Monza-Brianza, Lodi e Pavia) È quanto prevede una delibera approvata, nella giornata del 20 febbraio, dalla giunta regionale su pro...
Tpl

Atac, c’è la gara per elettrificare i depositi degli autobus

Grottarossa, Portonaccio-bis, Tor Sapienza e Trastevere sono i depositi Atac che saranno elettrificati per la rimessa e la ricarica degli autobus a batteria che si riverseranno in massa per le strade di Roma nei prossimi mesi e anni. Recente la notizia della maxi commessa elettrica vinta da Iveco Bu...