37 nuovi autobus in arrivo per il trasporto pubblico della provincia di Cuneo. A giovarsi dell’iniezione di veicoli saranno le aziende Bus Company di Saluzzo (che vedrà l’arrivo di 31 autobus) e Riviera trasporti Piemonte, a cui andranno i restanti sei. La gara d’acquisto è stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

bus company

Si ringiovanisce la flotta di Bus Company

La notizia è stata pubblicata sull’edizione odierna de La Stampa. Il bando di gara ha una base d’asta di 7 milioni e 770 mila euro (circa 200mila euro a mezzo), coperti al 50% dalle ditte e al restante 50 da contributi regionali. Le imprese interessate sono tenute a presentare le offerte tecniche entro le ore 12 di martedì 10 aprile. «La procedura – spiegano dagli uffici di Bus Company – è gestita dalla nostra azienda perché le nuove disposizioni regionali promuovono gli appalti in forma associata per soggetti dello stesso bacino, che nel nostro caso è la provincia». Secondo le disposizioni del bando, i mezzi devono essere in grado di ospitare 49-51 passeggeri seduti, oltre a garantire lo spazio necessario per ulteriori 25 passeggeri in piedi.

Autobus elettrici per Bus Company

Bus Company vedrà a breve l’ingresso in servizio dei suoi primi due autobus elettrici. L’azienda, infatti, ha partecipato alla gara per 13 autobus corti da 8,7 metri, vinta dai cinesi di Byd. I veicoli circoleranno per Alba. Il loro arrivo sulle strade del Piemonte è previsto per la seconda metà del 2018. Il gruppo di 13 mezzi verrà così suddiviso: 8 a Gtt (che li inserirà in una flotta dove già trovano posto 20 autobus elettrici Byd da 12 metri), 2 ad Amag Alessandria e altrettanti a Bus company (Saluzzo), uno per Chiesa, operatore di Carmagnola.

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Napoli, la gestione del tpl rimane in capo ad Anm

Il trasporto pubblico di Napoli rimane in gestione della municipalizzata Anm. Questo il risultato dell’incontro in prefettura al quale hanno preso parte Regione Campania, Comune di Napoli e sindacati. Quindi, niente più gara all’orizzonte per l’affidamento dei servizi tpl, come era...
Tpl