Autoguidovie lancia una nuova iniziativa sui bus scolastici; tutor all’entrata del bus per ridurre l’evasione: si sale davanti, si mostra l’abbonamento all’autista e si scende dalla porta centrale o posteriore. Regola non nuova per i clienti di Autoguidovie, infatti dal 2012 tutti i bus aziendali sono dotati di grande segnaletica semplice e chiara sulle porte e ripetute sono state le campagne con tutor alle fermate per spiegare ai cittadini le correte regole di viaggio. Cambiare i comportamenti è un processo lungo e complesso. Da fine gennaio sulle linee scolastiche cremasche saranno presenti tutor che chiederanno il titolo di viaggio ai ragazzi e ne verificheranno la validità. Chi non è in regola potrà acquistare un biglietto dall’autista, o dovrà rimanere a terra. “La maggiore copertura dei costi con i ricavi da tariffa, è una delle colonne portanti del lavoro in Autoguidovie di questi anni – ci racconta il Direttore di esercizio Corrado Bianchessi – . Controllo e riduzione dei costi , ma senza compromettere la qualità, non possono bastare. Intendiamo adoperarci per promuovere la mobilità pubblica, meglio e in modo più diffuso, vogliamo trasportare più utenti a fronte di migliori servizi, ma con altrettanta convinzione intendiamo contrastare l’evasione. Infatti oggi 1 studente su 10 non risulta in regola.” Con la salita davanti obbligatoria il conducente contribuisce in modo decisivo alla lotta all’evasione, ma non diminuiranno comunque le risorse di controlleria. “Per far diventare la salita davanti uno standard per il trasporto pubblico provinciale la presenza dei tutor sarà un momento importante, ma non eccezionale, e l’attività sarà portata avanti nei prossimi mesi dagli autisti. Confidiamo nella collaborazione degli studenti e delle loro famiglie: tutti in regola, un buon viaggio per tutti” – conclude Bianchessi.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

AIR Campania, quante novità: 100 bus e una nuova autostazione

Air Campania si dice “pronta a guidare il cambiamento della mobilità regionale“. Sono in arrivo altri 100 bus alle aziende regionali di trasporto pubblico locale. Questa mattina ad Avellino il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, insieme al presidente della Commissione regionale...
Tpl