Autobus usato Mercedes

Autobus usati Mercedes. Riceviamo e pubblichiamo integralmente la lettera di un nostro lettore insoddisfatto del trattamento ricevuto da Mercedes.

CHI CI TUTELA?

Chi scrive è una piccola azienda di noleggio della provincia di Taranto, che opera da oltre 30 anni nel settore. La nostra vocazione di azienda familiare ed il mercato in cui operiamo ci ha sempre orientati verso l’acquisto di buoni usati e, fedeli a questo principio, sempre abbiamo sul mercato cercato quegli autobus che, sopratutto per marchio oltre che per le condizioni oggettive, ci garantiscono una buona funzionalità ed assistenza.

Mercedes 0350 Tourismo del 2002

Poco meno di 5 anni fa abbiamo fatto un acquisto che, con segno di poi, si è rivelato incauto: abbiamo comprato un autobus usato del marchio forse piu’ blasonato: un Mercedes 0350 Tourismo del 2002, che fine dall’inizio ha manifestato un mucchio di problemi tecnici, portandoci ad avere sostenute spese complessive di € 31.000,00. Ma questa è solo una parte dei problemi: l‘assistenza Mercedes si è rivelata assolutamente inadeguata ed assolutamente non tutelativa nei confronti della propria clientela, costringendoci a recarci per 2 o 3 volte in officina per risolvere il medesimo problema e, spesso, trattenendo il veicolo per tempi lunghissimi, anche fino a 35 giorni, generando ovviamente dei costosissimi fermi macchina che hanno messo in serie difficoltà la nostra piccola azienda ma, riteniamo, avrebbe assolutamente danneggiato chiunque.

Autobus usato Mercedes

Da Taranto a Modena per l’assistenza

Giova precisare che, per lo stesso intervento (sostituzione differenziale) siamo poi stati costretti , a recarci alla sede centrale di Modena che, cartina alla mano, non è proprio a due passi da Taranto, in quanto nell’officina della Puglia con il telaio dell’autobus arrivava sempre un differenziale errato, per non parlare di un aggiornamento mai stato effettuato sull’autobus ci hanno cambiato mezzo motore per poi pagare € 12.000,00 e dove poi è stata cambiato la piastra in un officina non autorizzata Mercedes a solo € 400,00 di spese.

Mercedes non partecipa ai danni

Dopo l’incontro avvenuto ieri giorno 08.02.2017 la Mercedes non intende partecipare ai danni ma solo chiedendo scusa perché in quel periodo le officine non svolgevano un corretto lavoro. Allora ci chiediamo: chi tutela il cliente? Sono davvero solo belle parole quelle proferite in sede di vendite? Quelle che parlano di assistenza e vicinanza al cliente? A nostro avviso pare che l’assistenza funzioni a rovescio: siamo noi clienti ad assistere i bilanci, con le nostri ingenti spese di officine e Mercedes-Benz/Evobus?

Chissà se il nostro pensiero è condiviso da altri colleghi?

Giuseppe Scialpi

Dimichele Viaggi

Articoli correlati

Arst mette a gara 118 autobus ibridi (diesel)

Arst (Azienda Regionale Sarda Trasporti) ha pubblicato un bando di gara per la fornitura di 118 autobus Classe I (suburbani) a trazione con alimentazione ibrida (elettrica-diesel) suddivisa in due lotti per un valore di 86,5 milioni di euro. 71,7 dei quali per il lotto numero uno per 100 mezzi da 12...

I nuovi E-Way di Iveco Bus sbarcano in Uruguay

La mobilità sostenibile ed elettrica di casa Iveco Bus arriva anche nelle strade dell’Uruguay, dove il costruttore ha portato la nuova generazione di mezzi E-Way full electric. «La sostenibilità è una priorità fondamentale per Iveco Bu. È una scelta che facciamo ogni giorno, considerando l&#82...

La storia di Franco Pala, autista del Cagliari Calcio da 6 anni

Il dodicesimo uomo del Cagliari Calcio. Non ce ne vorrà la tifoseria del Casteddu (perché solitamente il dodicesimo uomo è il pubblico della squadra), ma almeno per questa volta l’uomo in più dei rossoblù è Franco Pala. Che di professione non fa il calciatore, ma il conducente di bus. E il signor Pa...