15 nuovi autobus Iveco Crossway hanno vissuto il loro primo giorno col vestito di Tep alla fine di settimana scorsa. Entra nel vivo il piano di rinnovo della flotta di tpl parmense che, come annunciato, in meno di due anni porterà a Parma 85 nuovi autobus urbani ed extraurbani, circa un terzo del parco circolante, per un investimento complessivo dell’azienda di circa 20 milioni di euro.

iveco crossway per tep parma

I nuovi Iveco Crossway sono scesi in strada sabato

Dopo il debutto delle prime tre presentate alla fine dell’inverno 2018, stanno per entrare in servizio 15 nuove vetture che hanno appena completato le pratiche di immatricolazione e che da sabato saranno in linea su alcune delle principali tratte della provincia di Parma. I 15 nuovi autobus presentati sono degli Iveco Crossway. 13 sono lunghi 12 metri, mentre i rimanenti 2 sono di poco più corti (10,80 metri) e più adatti quindi alle strade più tortuose delle zone di montagna. I veicoli sono stati consegnati dal dealer Maresca Fiorentino.

iveco crossway per tep parma

A bordo wifi e usb

I mezzi sono destinati ai tragitti extraurbani, quindi realizzati allo scopo di rendere confortevoli anche i viaggi più lunghi. Sono in grado di ospitare fino a 86 passeggeri, dei quali 46 con posto a sedere. A bordo sono disponibili porte usb per la ricarica di smartphone e tablet e un hot spot wifi. Le dotazioni includono la postazione riservata per le carrozzelle e 2 tipologie di pedane per la salita di passeggeri con disabilità motorie: a ribaltamento manuale nei mezzi di 12 metri; elettrica ad elevatore nei mezzi da 10,80 m. Tutti i bus sono dotati di impianto di climatizzazione e di telecamere posteriori con display sulla plancia del posto guida, in modo da agevolare le manovre anche in condizioni di scarsa visibilità. Ciascuno dei nuovi Crossway ha un costo di poco superiore ai 200.000 euro, per un investimento complessivo di € 3.100.000, interamente finanziati da Tep.

iveco crossway per tep parma

Tep, un anno di stop da recuperare

 

Secondo il presidente di Tep Antonio Rizzi: «Finalmente prende forma il piano di rinnovo della flotta, un passaggio che per importanza e investimento non ha precedenti a Parma. Procediamo a grandi passi per recuperare un anno di stop dovuto alla gara per l’assegnazione del servizio sul bacino di Parma. Un rallentamento che certamente non è dipeso da Tep, ma che stiamo superando a grandi passi. Se Tep vorrà rimanere competitiva, innovativa e in grado di garantire un servizio di eccellenza ai cittadini di Parma e provincia, dovrà profondamente rinnovarsi nel prossimo triennio. Il mondo si muove ad una velocità mai vista in precedenza e anche Tep deve evolvere, rinnovando il parco mezzi, installando sistemi tecnologici all’avanguardia, innovando e migliorando il servizio offerto, con un occhio alla sostenibilità economica sociale e ambientale. Tutto questo richiede risorse. Risorse che l’Azienda tutta – che ringrazio – si è faticosamente costruita in questi tre anni. Risorse che ci permettono di guardare al futuro con fiducia, coraggio ed entusiasmo».

iveco crossway per tep parma

In primo piano

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Dieci Scania-Irizar i4 a metano per ATC Esercizio, La Spezia

La flotta di ATC Esercizio, La Spezia, ha dato il benvenuto a dieci autobus ecologici firmati Irizar su telaio Scania: si tratta del modello i4 a metano. I nuovi arrivati nella famiglia dell’operatore spezzino – che li metterà alla frusta per i profili di missione extraurbani – son...
Tpl

Dolomiti Bus, al via il servizio a chiamata Trillo a Belluno e Feltre

Il 10 giugno entrerà in vigore il nuovo orario estivo Dolomiti Bus. Dal medesimo giorno sarà anche attivo il nuovo servizio a chiamata “Trillo”. In questa fase sperimentale, il servizio interesserà le corse urbane di Belluno e Feltre, con un’estensione ai territori di Ponte nelle Alpi, Limana,...
Tpl