Originalbild unter: http://nordfriesland.fotograf.de/photo/584a9844-1344-4c6a-a8cd-7ae70a5fa535

L’800entesimo autobus Iveco Crossway in forza a Deutsche Bahn è arrivato ieri in Germania, epilogo di una maxi commessa con cui Iveco ha rifornito di autobus urbani e interurbani la compagnia di bus di Db (Db Regio Bus). La collaborazione tra le due aziende risale ad una gara d’appalto del 2013, estesa con un ulteriore accordo all’agosto 2016. L’ultimo veicolo ad essere sbarcato in Germania è un Iveco Crossway Le con ingresso a bordo ribassato. Si tratta del modello più diffuso all’interno del grande ordine. Il mezzo verrà impiegato nell’area di Flesburgo, nell’estremo nord del Paese, nei pressi del confine con la Danimarca.

Deutsche Bahn sceglie autobus Iveco Crossway

12 metri di lunghezza, 45 posti a sedere e spazio per altri 38 passeggeri in piedi: questo l’identikit del bus ora in forza aDeutsche Bahn, naturalmente equipaggiato con sistema kneeling per facilitare l’accesso e l’uscita delle persone con difficoltà nella deambulazione. Db Regio Bus ha richiesto sedute particolarmente confortevoli, dotate di cinture di sicurezza, in grado di garantire un’esperienza di viaggio simile a quella che si prova su un Gt. Non mancano all’appello la rete wifi e una coppia di prese di corrente collocate in mezzo all’autobus. Il motore è il pluripremiato Cursor 9 Euro VI da 320 cavalli.

iveco-800-bus-4

Deutsche Bahn: «Gli ultimi diesel prima degli autobus elettrici»

Alla presentazione del mezzo hanno preso parte Ronald Wachs, key account manager del reparto vendite di Iveco, e Thorsten Hinrichs, manager del distaccamento Db di Flesburgo. Quest’ultimo ha affermato che sono in totale sei gli Iveco Crossway pronti a entrare in servizio: «Gli autobus che ottemperano alla normativa Euro VI potrebbero essere gli ultimi veicoli ad alimentazione diesel prima che il trasporto pubblico inizi a svoltare verso la mobilità elettrica».

amziveco_db_crossway_turin_small

 

In primo piano

Citymood 12e, il tour-test su e giù per lo Stivale è un successo

Mancavano una manciata di settimane alla fine del 2021 quando, in quel di Flumeri, Industria Italiana Autobus lanciava il primo elettrico di casa. Il nome di battesimo? Citymood 12e, di fatto il primo ebus interamente progettato e realizzato in Italia. Una novità tutta made in Italy ben accolta dal ...

Articoli correlati

Consip, da gennaio ordinati circa 1.000 autobus

Consip. È in piena attuazione il piano del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) per l’ammodernamento e la transizione ecologica del parco autobus destinato al Trasporto Pubblico Locale (TPL). Grazie al proficuo rapporto di collaborazione instaurato con Consip per offrir...