Autobus elettrici, l’anno a zero emissioni di Rampini

Più dì una conferma in Italia e un contratto da 18 minibus elettrici per Madrid. È stato un buon 2018 per gli autobus elettrici firmati Rampini. Un’annata in cui l’impresa umbra si è aggiudicata più d’una gara in Italia e all’estero, con i suoi autobus elettrici E60 ed E80.

Treviso e Siena raddoppiano gli elettrici

Procediamo con ordine. Abbiamo già scritto dei tre elettrici E80 consegnati ad Treviso, che hanno portato a quattro il numero di Rampini elettrici in circolazione nella città veneta. Anche Siena, nel corso dell’anno da poco concluso, ha visto ingrandirsi la propria flotta elettrica: due E80 (lunghezza di 8 metri) sono stati aggiunti ai due già in esercizio. In chiusura di anno sono arrivate le commesse dell’Abruzzo e di Genova. Quattro autobus elettrici E80 sono stati consegnati a Chiesti e a L’Aquila, due per ciascuna città. Chieti ha ricevuto mezzi dotati di sistema di ricarica rapida con pantografo mentre all’Aquila sono sbarcati due autobus elettrici predisposti solamente per la ricarica notturna in deposito. L’accordo quadro prevede, a regime, la consegna di ben 20 elettrici. Per quanto riguarda il capoluogo ligure, invece, nel 2019 saranno consegnati dieci E80. Nel contempo saranno aggiornati i depositi per renderli adatti alla ricarica dei bus elettrici.

Struttura autoportante per l’E80

L’autobus elettrico E80 è stato il primo elettrico realizzato da Rampini. Con i suoi circa 8 metri di lunghezza, ha la possibilità di trasportare fino a 43 passeggeri, disponendo di una grande maneggevolezza e di un’autonomia che il costruttore quantifica in circa 120/150 km. La struttura è autoportante ed anche in questo caso il sistema di trazione e elettrica ed il BMS sono interamente progettati da Rampini. L’ E80 elettrico con pantografo è dotato un caricabatterie e di un pantografo posizionati sul tetto del mezzo che permettono la ricarica delle batterie attraverso la linea aerea di filobus o tram.

Autobus elettrici, Rampini conquista Madrid

Per quanto riguarda l’autobus elettrico lungo 6 metri (E60), Rampini si è aggiudicata, oltre a un tender da tre veicoli per Potenza, una gara nel mese di febbraio per 18 mezzi destinati a Madrid che sono attualmente in costruzione. In Spagna era stato già consegnato un mezzo totalmente elettrico per la raccolta dei rifiuti.

Minibus elettrico firmato Rampini

L’E80 è progettato specificamente per la trazione elettrica prevede piattaforma ribassata e posto per disabili. È costruito per funzionare a zero emissioni nelle strade più strette dei centri storici. L’E60 può trasportare fino a 34 passeggeri. L’autonomia è la medesima dichiarata per l’otto metri. Il sistema di trazione elettrica, che utilizza celle litio ferrite, è interamente studiato e realizzato da Rampini, così come il controllo delle batterie ed il monitoraggio delle singole celle attraverso un sofisticato sistema di gestione (BMS). Anche per questo mezzo è possibile utilizzare una ricarica rapida.

2019-02-04T15:17:18+00:004 Febbraio 2019|Categorie: AUTOBUS NEWS, BUS ELETTRICI|Tag: |