Un autobus articolato 15enne è andato a fuoco sabato pomeriggio al capolinea Ponte Mammolo. Il giorno prima a finire avvolto dalle fiamme al capolinea Anagnina, intorno alle 17, era stato un altro bus, in questo caso con appena tre anni sul groppone (in foto). E siamo a dieci autobus Atac a fuoco in cinque mesi, tutti fortunatamente senza conseguenze per passeggeri e utenti della strada. Questo il bilancio, non per forza esaustivo, dei roghi di bus urbani in quel di Roma, secondo l’osservatorio del blog Odissea quotidiana. A cui si deve il neologismo Flambus per identificare un mezzo divorato dalle fiamme. Flambè, appunto.

Una storia di roghi

Quello andato a fuoco sabato pomeriggio era un Citelys. Grazie al provvidenziale intervento dei vigili del fuoco, solo la parte posteriore del mezzo è stata mangiata dalle fiamme. Ben più ingenti i danni provocati dal rogo di venerdì, che aveva visto, nel tardo pomeriggio, un mezzo della linea 20 Express andare a fuoco in via Vincenzo Giudice. Le cause? L’autocombustione sembra l’ipotesi più probabile, forse aiutata da un malfunzionamento dell’aria condizionata che ha contribuito a surriscaldare il veicolo. Sta di fatto che i pompieri hanno svuotato sull’autobus a fuoco ben due autobotti. Il bus è finito totalmente divorato dalle fiamme. Gli episodi precedenti risalgono a due settimane fa, quando un otto metri ha preso fuoco sulla linea 029 in via di Grottarossa. Il 26 aprile un interurbano della linea 506 ha avuto lo stesso destino, preceduto appena cinque giorni prima da un altro rogo. La media di questi primi cinque mesi del 2017? Due al mese.

Foto: Il Messaggero

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Riviera Trasporti, niente gestione in-house del tpl di Imperia

“Non ci sono le condizioni per l’affidamento in house, devono essere garantite efficienza ed economicità, che mancano nel piano industriale presentato da Riviera Trasporti“. Così il presidente della Provincia Claudio Scajola, ha aperto il getto di una doccia gelata all’operatore ci...
Tpl