Un autobus a metano divorato dalle fiamme, il traffico in tilt sulla tangenziale. È successo ieri a Treviso. Sul posto quattro squadre dei vigili del fuoco che sono intervenuti per mettere in sucurezza il mezzo e spegnere le fiamme, riporta “Il gazzettino”. Mobilità di marca ha puntualizzato che l’autobus era stato sottoposto a manutenzione pochi mesi fa.

[fusion_builder_container hundred_percent=”yes” overflow=”visible”][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”]

Autobus a fuoco a Treviso
foto: Il Gazzettino

Autobus a fuoco a Treviso, era vuoto

Non si sono registrati feriti e danni, a parte quelli all’autobus, in seguito all’incendio di ieri di un autobus di Mobilità di marca avvenuto sulla tangenziale di Treviso. Un fatto relativamente al quale l’azienda ha rapidamente preso posizione con un comunicato stampa. Vi si legge: «Mobilità di Marca informa che il mezzo era partito dal deposito di Treviso a vuoto, fuori servizio. Ha quindi percorso la tangenziale di Treviso, strada non utilizzata dai mezzi in linea ma solo per i trasferimenti rapidi. Entrava in servizio alle 7,10 a Paese Villa come corsa di rinforzo diretta a Treviso, avrebbe effettuato due servizi nell’ora di punta per poi rientrare in deposito».

La ricostruzione di Mom sull’autobus a fuoco

Prosegue la nota stampa di Mom: «Giunto all’altezza di San Giuseppe, l’autista si è accorto del fumo ed è sceso tentando con l’estintore in dotazione di arginare le fiamme, ma non è stato possibile. Allertati i soccorsi sono giunti rapidamente sul posto. L’autista è illeso. L’autobus era un Irisbus del 2009, alimentato a metano, appartenente alla flotta urbana ex ACTT. Il mezzo è stato revisionato il 31 maggio 2018 e il 20 giugno 2018 è stato sottoposto ad un tagliando di manutenzione completo. Si tratta pertanto di un fatto assolutamente eccezionale e non prevedibile. L’azienda attende le valutazioni dei periti per capire le cause dell’incendio.»[/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

In primo piano

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Dieci Scania-Irizar i4 a metano per ATC Esercizio, La Spezia

La flotta di ATC Esercizio, La Spezia, ha dato il benvenuto a dieci autobus ecologici firmati Irizar su telaio Scania: si tratta del modello i4 a metano. I nuovi arrivati nella famiglia dell’operatore spezzino – che li metterà alla frusta per i profili di missione extraurbani – son...
Tpl

Dolomiti Bus, al via il servizio a chiamata Trillo a Belluno e Feltre

Il 10 giugno entrerà in vigore il nuovo orario estivo Dolomiti Bus. Dal medesimo giorno sarà anche attivo il nuovo servizio a chiamata “Trillo”. In questa fase sperimentale, il servizio interesserà le corse urbane di Belluno e Feltre, con un’estensione ai territori di Ponte nelle Alpi, Limana,...
Tpl