Sono entrati in servizio i primi charger hi-tech di Atm nella città di Milano. Le postazioni per la ricarica degli e-bus, evolute e ad alto contenuto tecnologico, sono state per ora attivate in due zone della città, viale Zara e piazza 4 Novembre (stazione Centrale).

Charger ipertecnologici Atm: l’attivazione completa entro fine 2021

Finalmente terminata l’installazione di tutti e sei i charger hi-tech in viale Zara, due sono già attivi per consentire ai bus della linea 82 di fare «rifornimento elettrico». Lo si legge in una nota dell’Azienda trasporti milanesi.

Nelle prossime settimane entreranno in funzione anche gli altri quattro, per servire le linee 51 e 60. In piazza 4 Novembre, altre due strutture innovative sono in servizio per gli e-bus della linea 42.

Entro fine anno saranno installati altri punti di ricarica sempre in piazza 4 Novembre e in piazza Bottini, di fronte alla stazione di Lambrate. La posa di queste strutture in città è indispensabile per consentire la necessaria autonomia a tutti i bus elettrici, che saranno 170 entro la fine del 2021.

In primo piano

Articoli correlati

Gianpiero Strisciuglio, AD di RFI, è il nuovo Presidente di Agens

Cambio ai vertici di Agens: Gianpiero Strisciuglio, già AD e DG di RFI, società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS, è il nuovo Presidente dell’associazione del trasporto pubblico di Confindustria alla quale aderiscono, oltre al Gruppo Ferrovie dello Stato, le principali aziende del...
Tpl