Utile di 3,8 milioni nel bilancio di gruppo 2017 di Atb Mobilità, con incremento del patrimonio netto che passa da 65,7 milioni nel 2016 a 69,4 milioni nel 2017. L’Assemblea dei Soci di Atb Mobilità ha approvato il Bilancio della Società per l’esercizio 2017 e il Bilancio consolidato di Gruppo.

Atb Mobilità

Atb Mobilità, risultato positivo

Il Bilancio di Gruppo comprende i risultati della capogruppo e delle società controllate. La capogruppo Atb Mobilità, si legge nel comunicato diramata dal gruppo stesso, chiude con un risultato positivo di € 420 mila (in perdita di € 94 mila nel 2016), registrando un risultato, prima delle imposte, di segno positivo per € 670 mila (€ 20 mila nel 2016). Si evidenzia inoltre che la società controllata TEB S.p.A ha chiuso l’esercizio 2017, per la prima volta nella sua recente storia, con un utile di € 212 mila. La gestione caratteristica, considerando la differenza fra ricavi e costi della produzione, si mantiene positiva per € 593 mila registrando una significativa variazione rispetto al 2016 (€ 158 mila).

Aumentano i passeggeri

Il Bilancio consuntivo 2017 di Atb Servizi S.p.A., la Società del Gruppo che gestisce il servizio di trasporto pubblico nell’area urbana del Comune di Bergamo e 27 Comuni limitrofi, si chiude con un utile di € 2,8 milioni. Il valore della produzione (rappresentato da ricavi delle vendite e delle prestazioni, contributi ed altri proventi) passa da € 30,82 milioni del 2016 a € 31,65 milioni nel 2017, con un incremento del 2,8% rispetto all’anno precedente. I ricavi della gestione caratteristica nel 2017 ammontano a € 23,53 milioni (€ 23,15 milioni al 31 dicembre 2016), registrando una variazione positiva del 1,7%, di cui la parte prevalente è rappresentata da introiti derivanti dalla vendita di biglietti e tesserini multi corse. In particolare, i ricavi da tariffa passano da € 13,77 milioni a € 14,38 milioni, facendo registrare un incremento del 4,9% rispetto al precedente esercizio, in ragione del significativo incremento di biglietti e tesserini (7,80%) e di una sostanziale tenuta degli abbonamenti (0,27%). In aumento anche il numero dei passeggeri annui che passano da 29,8 a 30,9 milioni (+ 3,7 %).

Crescono i costi della produzione

L’attività di recupero dell’evasione tariffaria con il forte impegno organizzativo e di risorse messo in campo ha consentito di registrare incassi da penalità utenti per € 520 mila, in incremento (1,81%) rispetto all’anno precedente (€ 511 mila). Nel complesso, i costi della produzione dell’esercizio 2017 ammontano a € 28 milioni (€ 27,18 milioni nel 2016), con un incremento del 2,9 % dovuto sostanzialmente a maggiori costi per materie prime, sussidiarie, di consumo e di merci (+ 13,6%).  Il risultato operativo è lievemente aumentato rispetto all’anno precedente, passando da € 5 milioni nel 2016 a € 5,1 milioni nel 2017. Il margine lordo operativo registra un modesto incremento passando da € 3,63 milioni nel 2016 a € 3,70 milioni nel 2017. Il patrimonio netto registra un incremento significativo passando da € 13 milioni nel 2016 a € 15 milioni nel 2017.

Nuovi Trasporti Lombardi in utile

Trasporti Bergamo Sud Ovest svolge l’attività di trasporto pubblico locale nell’ambito dell’Area Urbana di Bergamo e dell’area Sud della Provincia di Bergamo. Il Bilancio di esercizio 2017 chiude con un utile di € 138 mila  (utile di € 92 mila nel 2016). In occasione dell’approvazione del Bilancio consolidato di Gruppo e del Bilancio della capogruppo ATB Mobilità sono stati illustrati anche i risultati delle società partecipate: Nuovi Trasporti Lombardi S.r.l.; Bergamo Parcheggi S.p.A. In particolare, Nuovi Trasporti Lombardi S.r.l., costituita al 50% da ATB Mobilità e Brescia Mobilità, detiene il  45% della società APAM Esercizio S.p.A. di Mantova e si occupa del servizio di trasporto in tutto il territorio della Provincia di Mantova. La società ha chiuso il Bilancio di esercizio 2017 con un utile di € 469 mila (perdita di € 18 mila nel 2016).

Redondi: «Ringrazio i dipendenti»

 

“L’esercizio 2017 ha dato buoni risultati per tutto il Gruppo ATB – il commento di Alessandro Redondi, Presidente Atb –. Per il primo anno tutte le Società del Gruppo chiudono il loro bilancio con un risultato positivo e una crescita dell’utile netto consolidato del 27%, indice di una gestione efficiente, orientata alla qualità del servizio e al contenimento dei costi. In un periodo non facile per il settore del trasporto pubblico locale abbiamo pianificato investimenti importanti, come la nuova Linea C e l’acquisto del nuovo Sistema di Bigliettazione Elettronica, e ampliato la strategia di alleanze dei territori con il progetto NTL – Nuovi Trasporti Lombardi. Anche a nome dei Consiglieri di Amministrazione di ATB Mobilità e ATB Trasporti desidero ringraziare tutti i dipendenti che quotidianamente e nelle rispettive mansioni contribuiscono alla crescita del Gruppo ATB”.

La mobilità integrata nell’orizzonte di Atb

“Il bilancio 2017 del Gruppo ATB conferma i risultati positivi nelle diverse attività del Gruppo sempre più orientate verso l’obiettivo di una mobilità integrata: in particolare nel campo del trasporto pubblico locale (ATB Servizi e TBSO) si registrano incrementi degli introiti tariffari a seguito di un significativo incremento dei passeggeri e, per quanto riguarda il servizio tramviario, la controllata TEB consegue per la prima volta un risultato in utile – afferma Gianni Scarfone, Direttore Generale ATB -. Anche per quanto riguarda i servizi per la mobilità erogati dalla capogruppo (gestione sosta, bike sharing, varchi Ztl, segnaletica, gestione infrastrutture), nel corso del 2017 sono stati garantiti standard prestazionali elevati ed introdotte significative innovazioni (gestione permessi sosta dei residenti). Nel corso del 2017 sono proseguiti  gli investimenti per il rinnovo della flotta e in nuove tecnologie. Gli utili realizzati dalle società del Gruppo sono destinati all’ampliamento dei servizi e agli investimenti programmati per migliorarne la qualità, attuando inoltre una rigorosa azione di contenimento dei costi”.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Riviera Trasporti, niente gestione in-house del tpl di Imperia

“Non ci sono le condizioni per l’affidamento in house, devono essere garantite efficienza ed economicità, che mancano nel piano industriale presentato da Riviera Trasporti“. Così il presidente della Provincia Claudio Scajola, ha aperto il getto di una doccia gelata all’operatore ci...
Tpl