30 nuovi bus per i collegamenti Atac a Roma nord. È stata ‘battezzata’ pubblicamente nei giorni scorsi la nuova tranche dei 328 veicoli acquistati dal municipio. I mezzi, Citymood, sono alloggiati al deposito di Grottarossa, sulla Flaminia.

Secondo quanto diramato, Atac conta di “abbassare drasticamente l’età media dei mezzi nel deposito di Grottarossa, il più grande della città. Vuole portarla da oltre 11 a circa 4 anni”.

atac nuovi bus grottarossa

Nuovi bus Atac per Grottarossa

“Grazie ai nuovi mezzi già in strada, e a quelli in arrivo nelle prossime settimane, si potranno migliorare i collegamenti tra i quartieri della periferia nord e potenziare le linee di connessione con il centro”, sostiene il Campidoglio.

In tutto, arriveranno circa 100 veicoli nuovi per il deposito Grottarossa.

Di seguito, le parole della sindaca di Roma:

“Portiamo nuovi bus nel quadrante di Roma nord per migliorare e velocizzare gli spostamenti. Grazie ai nuovi mezzi già in strada e a quelli in arrivo nelle prossime settimane potremo migliorare i collegamenti tra i quartieri della periferia nord e potenziare le linee di connessione con il centro, garantendo un servizio più efficiente per cittadini e residenti”.

Parole ascoltate dall’Assessore Calabrese, che ha aggiunto che “Continua il nostro percorso di rinnovo e potenziamento della flotta di ATAC Questa fornitura ci permetterà inoltre di abbassare drasticamente l’età media dei mezzi nel deposito di Grottarossa, il più grande della città, portandola da oltre 11 a circa 4 anni. È un passo avanti importante per il servizio di trasporto pubblico in un’ampia zona della Capitale”.

Atac chiede uno slittamento del concordato

Intanto, secondo indiscrezioni rilanciate dal quotidiano Il Messaggero, la municipalizzata capitolina avrebbe chiesto al tribunale fallimentare di Roma una proroga sulle scadenze del concordato fallimentare, motivando la richiesta con la crisi da introiti dovuta alla pandemia di Covid. Serve, però, l’ok dei creditori.

In primo piano

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Dieci Scania-Irizar i4 a metano per ATC Esercizio, La Spezia

La flotta di ATC Esercizio, La Spezia, ha dato il benvenuto a dieci autobus ecologici firmati Irizar su telaio Scania: si tratta del modello i4 a metano. I nuovi arrivati nella famiglia dell’operatore spezzino – che li metterà alla frusta per i profili di missione extraurbani – son...
Tpl

Dolomiti Bus, al via il servizio a chiamata Trillo a Belluno e Feltre

Il 10 giugno entrerà in vigore il nuovo orario estivo Dolomiti Bus. Dal medesimo giorno sarà anche attivo il nuovo servizio a chiamata “Trillo”. In questa fase sperimentale, il servizio interesserà le corse urbane di Belluno e Feltre, con un’estensione ai territori di Ponte nelle Alpi, Limana,...
Tpl