Atac chiede i danni ai manager degli ultimi dieci anni

I manager Atac sono stati chiamati a rispondere di un danno all’azienda di oltre 15 milioni di euro. L’attuale vertice Atac, composto da commissari del tribunale, ha fatto casa agli amministratori che hanno guidato l’azienda negli ultimi dieci anni. La loro colpa? Mala gestione. Ne scrive il quotidiano La Repubblica.

atac

Atac, decine di lettere verso per gli ex consiglieri

La lista di nomi è lunga, risultato di quattro anni di indagini: La Repubblica cita Massimo Gabbuti, Roberto Diacetti, Carlo Tosti, Danilo Broggi, Roberto Grappelli, Manuel Fantasia, Antonio Cassano, Massimo Tabacchiera. Atac ha firmato sette azioni di responsabilità, sottoscritte anche dal socio unico, il comune di Roma. Oltre alle quali, sono partite decine di lettere sono partite in direzione degli ex consiglieri. Mittente? L’attuale gestione Atac, composta dai tre commissari del tribunale Giorgio Lener, Giuseppe Sancetta e Luca Gratteri, al timone di Atac nell’ambito della procedura di concordato preventivo.

Tra gli episodi contestati ai manager ci sono sprechi sulle forniture affidate senza bando di gara e gestione clientelare del personale. Ora avranno modo di difendere il proprio operato. I danni contestati sono nella misura dei 15 milioni di euro.

2019-12-04T08:55:31+00:004 Dicembre 2019|Categorie: TPL|

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio