Arriva Italia Rail + Gtt = Rail.To. Ecco il nome del soggetto che contenderà a Trenitalia la gestione del servizio ferroviario metropolitano di Torino (Sfm bacino metropolitano). Il neonato consorzio Rail.To, il cui atto costitutivo è stato firmato ieri (12 giugno), prenderà infatti parte alla gara che si chiuderà ad ottobre. A profilarsi è insomma una disputa che vedrà Fs fronteggiata da Deutsche Bahn (titolare del gruppo di cui fa parte Arriva) a braccetto con l’operatore torinese. In palio ci sono otto linee metropolitane che percorrono 6,5 milioni di treni km/anno.

Ceresa e Proto presidente e amministratore delegato Rail.To

La gestione del nuovo soggetto sarà congiunta. In capo a Rail.To siederà infatti un consiglio di amministrazione di quattro membri,  stabiliti in modo paritetico tra i due soci principali. Rivestirà la carica di presidente Walter Ceresa, attuale Presidente e AD di Gtt, mentre Amministratore Delegato del consorzio sarà Giuseppe Proto, già AD di Arriva Italia Rail e di Sadem. La costituzione del consorzio segue la manifestazione d’interesse siglata dalle due realtà nello scorso aprile. Obiettivo primario del consorzio è, naturalmente, definire un’offerta per la gestione del nodo ferroviario del capoluogo piemontese. In quest’ottica le due società hanno già iniziato a operare, si legge in una nota congiunta diramata da Arriva Italia e Gtt, per mettere a sistema la peculiare conoscenza delle caratteristiche del territorio da parte di Gtt – che gestisce la mobilità attraverso una rete multimodale, con metropolitana, tram, bus urbani e due linee del nodo ferroviario di Torino – e le competenze ferroviarie di Arriva Italia Rail.

Arriva e Gtt, una collaborazione di lunga data

Non è il primo atto della collaborazione tra i due soggetti: Gtt e Arriva Italia (attraverso la Sadem) sono già impegnate da oltre sei anni in una positiva esperienza di collaborazione e gestione delle reti nel consorzio Extra.To, che opera per garantire il trasporto pubblico extraurbano della Città Metropolitana di Torino e di cui le due società detengono la maggioranza (68% complessivo, di cui 38% GTT e 30% Sadem) e la governance. Walter Ceresa, Presidente e Amministratore Delegato Gtt, dichiara: «La costituzione del nuovo consorzio, a due mesi dalla presentazione della manifestazione congiunta di interesse, dimostra la capacità di Gtt e Arriva Italia Rail di procedere operativamente e con determinazione, sfruttando al meglio le sinergie tra i gruppi».

Il focus sull’intermodalità

Angelo Costa, Amministratore Delegato Arriva Italia, afferma: «Il consorzio appena costituito rappresenta una novità nel panorama del trasporto italiano. Gtt è leader sul territorio mentre Arriva Italia Rail si avvarrà delle competenze derivanti dal suo essere parte di un primario gruppo internazionale. Sono convinto che l’esempio di Rail.To sarà fondamentale per altre realtà italiane». La partecipazione di Arriva alla gara è stata tra gli argomenti della recente intervista di Autobus a Costa (versione integrale sul numero di luglio-agosto). Secondo Giuseppe Proto, Amministratore Delegato Arriva Italia Rail, «la costituzione del Consorzio Rail.to conferma la volontà congiunta da parte di Arriva Italia Rail e GTT di competere per il servizio ferroviario metropolitano». Infine, per Gian Piero Fantini, Direttore delle Ferrovie Gtt «l’obiettivo è creare una proposta di servizio connotata da forte intermodalità e che integri importanti esperienze tecniche e best practices internazionali, rendendole disponibili sul  nostro territorio».

In primo piano

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

Téléo, nasce a Tolosa la più estesa cabinovia urbana d’Europa

Scavalca una collina, oltrepassa la tangenziale e il fiume Garonna, collega l’università Paul-Sabatier all’istituto di ricerca Oncopole, attraverso il centro ospedaliero di Rangueil, il tutto trasportando ottomila viaggiatori al giorno. A percorrere lo stesso tratto di tre chilometri, un...
Tpl

Veneto, ecco Garda Link: treno più bus da Verona al Lago

Un unico biglietto, acquistabile dal portale di Trenitalia, consente di arrivare in treno alla stazione di Verona Porta Nuova e salire su uno degli autobus dell’azienda veronese Atv che ogni trenta minuti effettuano i collegamenti giornalieri con tutte le località turistiche della sponda orien...

Air Campania, la vendita dei biglietti ora anche nei centri Puntolis

Grazie all’accordo tra Unicocampania, Servizi in Rete 2001 srl e Air Campania arriva in tutte le tabaccherie Puntolis una nuova modalità di acquisto dei titoli di viaggio per il trasporto pubblico locale. Parte il 22 giugno, in via sperimentale sulle linee dell’operatore regionale campan...
Tpl