Arriva Italia: presenza rafforzata e nuovo assetto organizzativo. L’azienda italiana, parte della galassia Deutsche Bahn, volta pagina. Entrano in gioco due nuove direzioni: a capo ci sono Annarita Polacchini di Asf Como e Giuseppe Proto. Gli obiettivi? Innovare e crescere. Ma non finisce qui…

Arriva Italia

Arriva, un gruppo in crescita

 

Il gruppo Arriva, si legge nella nota stampa diramata dall’azienda, ha chiuso il 2017 con una crescita dei ricavi del 4,9% nel 2017, portando il fatturato totale a oltre 5,3 miliardi di euro. Questa crescita ha permesso ad Arriva di investire quasi 400 milioni di euro per finanziare il miglioramento dei servizi nel Regno Unito e nell’Europa continentale, di cui ben 40 milioni in Italia. Arriva Italia, presieduta da Luigi Roth, fa parte della Divisione Southern, Central & Eastern Europe, guidata da Marco Piuri.

Arriva Italia introduce due direzioni

I cambiamenti riguardano l’introduzione di due nuove Direzioni in capo alla holding Arriva Italia S.r.l., affidate a due manager del gruppo che hanno conseguito brillanti risultati gestionali, nonché nuove attribuzioni nelle gestioni delle società operative locali. Da oggi, la holding si completa con la creazione di due nuove direzioni: Business Innovation, il cui compito è quello di investire fortemente sui processi di innovazione e sull’efficientamento operativo (guidata da Annarita Polacchini di Asf Como) e Business Development, che si occupa di porre in essere le azioni necessarie a realizzare un percorso di crescita del business in Italia (guidata da Giuseppe Proto, che in questi anni ha seguito diverse iniziative di sviluppo tra cui l’acquisizione Savda).

Tra conferme e novità…

Non finisce qui. Nell’occasione sono state confermate le Direzioni Finance (affidata a Paolo Girino), HR (Giorgio La Valle), Legal (Stefano Bombelli) ed Engineering&Procurement (Bruno Colnago). Da oggi, viene anche semplificata e razionalizzata la presenza sui territori attraverso le seguenti principali novità organizzative nell’ambito delle società del Gruppo:

  • AREA NORD OVEST: Valentina Astori, precedente Amministratore Delegato di SAB Bergamo, subentra a Giuseppe Proto nel ruolo di Amministratore Delegato delle società del Nord-Ovest SADEM (Torino) e SAVDA (Val d’Aosta).
  • LOMBARDIA CENTRALE E VENETO: Luca Delbarba subentra a Valentina Astori nella gestione di SAB Bergamo/Lecco e viene confermato Amministratore Delegato di SIA Brescia e ARRIVA VENETO.
  • FRIULI VENEZIA GIULIA: Alberto Toneatto e Aniello Semplice sono confermati nel loro ruolo di Amministratore Delegato rispettivamente di SAF Udine e Trieste Trasporti.
  • ARRIVA ITALIA RAIL: Giuseppe Proto confermato Amministratore Delegato e Aniello Semplice Consigliere Delegato.

Angelo Costa, non solo amministratore delegato

Nel contempo Angelo Costa, Amministratore Delegato di Arriva Italia, assume la presidenza di SAB, SIA, KM, SAVDA oltre a mantenere quella di SADEM, SAF Udine (assunta da fine 2017e Arriva Italia Rail. «Sono per Arriva anni di crescita e successi – afferma Angelo Costa (QUI l’intervista rilasciata ad Autobusweb) – ma sono convinto si possa fare ancora di più per consolidare la nostra presenza sul mercato italiano e per consentirne un ulteriore sviluppo. Per raggiungere gli obiettivi prefissati abbiamo deciso di investire su alcune funzioni strategiche, assegnando le nuove direzioni a manager Arriva di consolidata e provata esperienza. La razionalizzazione della nostra presenza sui territori ci darà maggiore flessibilità e rapidità nei processi decisionali. Il contesto di mercato in cui ci muoviamo è complesso e altamente competitivo. Le crescenti esigenze dei clienti, la progressiva evoluzione del quadro normativo e i trend in atto nel settore della mobilità determinano nuove sfide a cui vogliamo rispondere con prontezza e con soluzioni innovative».

 

In primo piano

Scania Citywide Lf Cng. Scoprilo in un video

Scania Citywide Lf Cng. Sostenibilità è il mantra del nostro presente e futuro. In un settore chiave come quello dei trasporti e del trasporto pubblico urbano, politica e industria stanno lavorando per una mobilità davvero sostenibile. Tra i player del settore che si stanno muovendo in questo solco ...

Articoli correlati

Mosca prevede di acquistare 500 autobus elettrici nel 2022

Mosca gestisce attualmente mille autobus elettrici pubblici su 66 linee di autobus. La città è ora considerata la più grande flotta di e-bus in Europa e in America. Quest’anno il governo di Mosca prevede di acquistare 500 autobus elettrici. La maggior parte di essi sarà comprata con i fondi de...
Tpl