Arriva diventa il principale operatore privato in ambito autobus in Croazia, a seguito dell’acquisizione del 78 per cento del gruppo Autotrans, forte di 70 anni di storia. L’ufficializzazione dell’accordo sancisce un altro passaggio nella strategia di espansione sul quadrante europeo della società controllata da Deutsche Bahn.

autobus autotrans acquisita da deutsche bahn arriva

Arriva ed Autotrans, impresa da 500 autobus

Autotrans è il più grande operatore croato, un ruolo che ora passa all’azienda controllata da Deutsche Bahn, la quale, si legge in una nota della società, nelle ultime settimane si è peraltro aggiudicata contratti ferroviari chiave in Svezia e nei Paesi Bassi, vincendo contratti per più di 2 miliardi di euro. Arriva ha chiuso il 2016 con un fatturato di oltre 5 miliardi di euro e ha investito 359 milioni di euro nelle sue operazioni in tutto il continente. Il fatturato di Autotrans, compreso quello delle aziende controllate, è nell’ordine dei 51 milioni di euro. L’impresa croata è l’unico bus operator del paese a far parte della rete Eurolines, e conta su una flotta di circa 500 autobus. Le trattative, che avevano già lasciato sfuggire alcuni rumors, vanno avanti da un anno e mezzo.

Arriva: vogliamo migliorare il tpl croato

Dal 2013 è attiva in Croazia: l’accordo con Autotrans segnala l’impegno della società per migliorare i servizi di trasporto pubblico nel paese. «Stiamo sempre cercando occasioni in cui crediamo che la nostra esperienza e le nostre competenze possano fare una vera differenza nei servizi di trasporto passeggeri in Europa – le parole di Manfred Rudhart, CEO di Arriva Group -. La Croazia e, più in generale, l’Europa centrale ed orientale, rappresentano un’importante opportunità di crescita per il nostro business in espansione e il Gruppo Autotrans ha rappresentato per noi un buon investimento». Drazen Divjak, amministratore delegato per Arriva Croatia, ha dichiarato: «Autotrans è un operatore di autobus molto rispettato in Croazia con quasi 70 anni di esperienza. Hanno costruito con successo una reputazione di affidabilità e di buon servizio di assistenza ai clienti e siamo desiderosi di contribuire al loro successo». La strategia di Arriva punta all‘espansione non solo in est Europa: Arriva Italia ha chiuso il 2016 in positivo e promesso 150 milioni di euro di investimenti. La controllata di Deutsch Bahn concorre alla gara per l’assegnazione del servizio ferroviario metropolitano di Torino, al fianco di Gtt. L’avversario è Trenitalia.

In primo piano

Sustainable Bus Awards 2025: ecco chi sono i (14) finalisti

Per sapere chi saranno i tre vincitori dei Sustainable Bus Awards 2025 bisognerà aspettare la premiazione durtante la giornata inaugurale del FIAA di Madrid, in programma nella capitale spagnola dal 22 al 25 ottobre. Nel mentre però sono stati comunicati i 14 finalisti che si contenderanno gli ambit...

Articoli correlati

Autobus di Autolinee Toscane distrutto dalla fiamme

Tanta paura, ma fortunatamente nessun ferito, anche grazie alla prontezza dell’autista. Nella giornata di ieri un autobus di Autolinee Toscane ha iniziato a fumare per poi prendere fuoco e andare completamente distrutto, carbonizzato dalle fiamme. L’incidente è avvenuto lungo la carta de...