Anav Lombardia e Asstra Lombardia insieme alle Associazioni di consumatori (Assoutenti, Codici, Casa del Consumatore, Altro Consumo) hanno firmato oggi pomeriggio un regolamento che istituisce una procedura di conciliazione, di cui possono avvalersi tutti gli utenti che richiedano il risarcimento di un danno, lamentando di averlo subito in occasione della fruizione di servizi di Trasporto Pubblico Locale (TPL) gestiti o erogati da imprese di trasporto associate ad Anav Lombardia o ad ASSTRA Lombardia. L’accordo mira a regolamentare le procedure di risarcimento dei danni in occasione della fruizione di servizi di trasporto

Anav e Asstra per la conciliazione bonaria

La procedura di conciliazione ha lo scopo di individuare, a livello di tentativo, la soluzione bonaria e stragiudiziale delle controversie. È un’iniziativa in fase sperimentale, unica in Italia nel settore del trasporto passeggeri su gomma e della durata di dodici mesi. Ai fini della sua attuazione, è stato istituito un Ufficio di conciliazione e una Commissione responsabile dell’esame della controversia. La Commissione paritetica è formata da due Conciliatori, uno in rappresentanza delle Associazioni delle imprese e uno indicato dalle Associazioni dei consumatori, in rappresentanza dell’utente. È compito della Commissione ricomporre la controversia, secondo equità e con riferimento agli impegni derivanti dalla Carta dei Servizi dell’impresa coinvolta, dalle previsioni del Codice della strada, dal Regolamento aziendale in vigore e dalle altre normative di settore applicabili al caso specifico.

Un segnale di collaborazione ai consumatori

«Abbiamo voluto dare un segnale di collaborazione e di lavoro condiviso tra le nostre imprese e le Associazioni che rappresentano i consumatori, al fine di migliorare il servizio offerto agli utenti e soprattutto di fornire ad imprese ed utenti uno strumento che consenta loro di ridurre le pratiche amministrative, offrendo una soluzione bonaria e stragiudiziale al possibile contenzioso». Commentano Massimo Locatelli, Past president di Anav Lombardia, e Gianni Scarfone, Presidente ASSTRA Lombardia, che hanno firmato l’accordo. «L’iniziativa è importante perché non ha precedenti in Italia e mira a creare un modello a livello nazionale».

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Riviera Trasporti, niente gestione in-house del tpl di Imperia

“Non ci sono le condizioni per l’affidamento in house, devono essere garantite efficienza ed economicità, che mancano nel piano industriale presentato da Riviera Trasporti“. Così il presidente della Provincia Claudio Scajola, ha aperto il getto di una doccia gelata all’operatore ci...
Tpl