Gli autobus Amt del trasporto pubblico locale di Genova collegati ai semafori grazie al 5G. Non è fantascienza, bensì realtà ed è quanto sta sperimentando il capoluogo della Liguria, per efficientare la mobilità cittadina.

Un progetto ambizioso che vede protagonisti, oltre ad Amt e il Comune, Vodafone, Leonardo, Cnr e Start 4.0, e che si è aggiudicato nel 2020 il bando pubblico indetto dal Ministero delle Sviluppo Economico per realizzare 4 campi di sperimentazione negli ambiti di Sicurezza dei Trasporti e delle Infrastrutture, incentrati sulle nuove possibilità di gestione dei dati che la rete 5G può assicurare, sia in termini di quantità che di velocità.

E così nel campo della cosiddetta “smart mobility” Genova sta testando il “preferenziamento semaforico”: si tratta di un sistema di controllo dinamico dei regolatori di traffico, che una volta connesso alla rete 5G, permette di ottenere un’“onda verde” in favore dei mezzi di trasporto pubblico, equipaggiati di router e antenne in grado di gestire la nuova tecnologia. In questo modo i diversi flussi di veicoli che confluiscono viene monitorato in tempo reale e dalla centrale operativa sarà possibile intervenire in favore della viabilità.

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Dalla Lombardia 650 milioni di euro per il tpl regionale, 426 a Milano

Seicento cinquanta milioni di euro per il trasporto pubblico locale della Lombardia, di cui la fetta di maggioranza all’Agenzia Tpl di Milano (che comprende anche Monza-Brianza, Lodi e Pavia) È quanto prevede una delibera approvata, nella giornata del 20 febbraio, dalla giunta regionale su pro...
Tpl

Atac, c’è la gara per elettrificare i depositi degli autobus

Grottarossa, Portonaccio-bis, Tor Sapienza e Trastevere sono i depositi Atac che saranno elettrificati per la rimessa e la ricarica degli autobus a batteria che si riverseranno in massa per le strade di Roma nei prossimi mesi e anni. Recente la notizia della maxi commessa elettrica vinta da Iveco Bu...